Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Buon pari dell’Entella a Bologna. Tedino ottimista

Reti inviolate nell’uscita con la squadra di Mihajlović. Mercoledì arriva la Lucchese al Comunale

Segnali confortanti arrivano dalle uscite della Virtus Entella che nella giornata di sabato ha impattato 0-0 contro il Bologna di Siniša Mihajlović in una gara piacevole, che ha visto i liguri sfiorare il gol con De Luca, ipnotizzato da Skorupski e poi con Paolucci che ha visto il suo tiro respinto dal palo.

Chiaro il commento di Tedino alla fine della gara: “Sono solo 15 giorni che lavoriamo insieme, ma sono molto soddisfatto. La squadra è stata ordinata e ha avuto anche qualche occasione. Non siamo venuti qua per fare da sparring partner al Bologna, ma ci ha fatto molto piacere – reparto più in sofferenza forse quello offensivo –Davanti dovremo lavorare, ma i giocatori hanno qualità. Sono contento, ho a disposizione ragazzi seri che si applicano, ma ovviamente bisogna essere più pungenti in zona gol perché in campionato, se non segni, paghi a caro prezzo”.

Intanto cambiano i programmi settimanali perché al Comunale arriverà non più il Pontedera come in calendario, bensì la Lucchese che alle 17:30 di mercoledì sfiderà i chiavaresi.

Sulla stagione che va a cominciare si è espresso anche il direttore generale Matteo Matteazzi che ha commentato il calendario dei biancocelesti: “Sono tra quelli che attribuiscono la giusta importanza al calendario. È vero che prima o poi bisogna incontrarle tutte, ma ci sono alcune dinamiche per cui ci possono essere situazioni più o meno favorevoli durante l’arco del campionato. È difficile dirlo oggi a priori perché le dinamiche si sviluppano durante il torneo e dipenderanno molto dalla classifica in certi momenti e dall’approccio delle squadre stesse”.

Due parole anche sulla prima uscita che sarà a Cosenza: “Sarà molto difficile perché incontreremo una squadra che ha finito alla grande lo scorso campionato, ha confermato l’allenatore e anche buona parte del gruppo. Ricominceranno con entusiasmo, è una trasferta sicuramente difficile e speriamo di far meglio di quando fatto nella scorsa stagione a Cosenza, anche se in quel momento non si aveva la percezione di ciò che i calabresi avrebbero fatto da lì alla fine”.