Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regionali, affluenza superiore al 2015, ma resta bassa: ha votato solo il 53,46% degli aventi diritto

La percentuale sul referendum costituzionale sfiora invece il 60%

Liguria. Una differenza di 6 punti percentuali a favore del referendum costituzionale. L’affluenza definitiva per le regionali in Liguria è del 53,46%, mentre a prendere la scheda azzurra sono stati il 59,15% degli aventi diritto. In pratica quasi la metà di coloro che avrebbero potuto segnare la propria preferenza per l’elezione del consiglio regionale, hanno deciso di non farlo. Un lieve incremento rispetto alle regionali 2015 in cui avevano votato il 50,68% degli elettori, ma comunque non un ritorno in massa alle urne da parte dei liguri, vista la differenza con il referendum stesso, che probabilmente ha fatto muovere anche elettori che ormai si sono allontanati dalla politica.

In provincia di Genova i votanti sono stati il 53,51%, in quella di Savona il 55,28%, nello spezzino 54,09% e 50,18% nell’imperiese. Nella precedente consultazione l’affluenza era stata del 50,68%.

Provincia di Savona prima anche nell’affluenza per il referendum con il 61,24%. In provincia di Genova i votanti sono stati il 59,35%. 59,07% nello spezzino e 55,65% nell’imperiese.

Per le comunali l’affluenza è stata del 62,55%

In provincia di Genova a Casella hanno votato il 65,32 degli aventi diritto, a Cogoleto il 68,69%, a Crocefieschi il 72,12%, a Ronco Scrivia il 59,55%, a San Colombano Certenoli il 50,41%, a Torriglia il 61,8%, a Vobbia il 71,58%.

A Zuccarello, unico comune chiamato al voto nel savonese, la percentuale dei votanti è stata del 64,82% (consultazione precedente al 65,89%).