Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A Tursi niente consiglio comunale a causa delle elezioni, le opposizioni all’attacco del centro-destra: “Vergogna”

I gruppi di opposizione: "Sindaco e consiglieri troppo impegnati in campagna elettorale", ma c'è in realtà anche un problema di trasparenza e par condicio

Più informazioni su

Genova. Niente consiglio comunale la prossima settimana a Tursi e stop anche alle commissioni consiglieri e i gruppi di opposizione in una nota unitaria firmata da Pd, lista Crivello, M5S, gruppo misto e Italia Viva, attaccano “la maggioranza di centrodestra di Marco Bucci, in questi giorni impegnatissimo nel sostenere Giovanni Toti e la sua compagine”.

“La prossima settimana – scrivono – scopriamo che non ci sarà nessuna riunione, nonostante i problemi e le ben note criticità cittadine restino e rischino di accentuarsi: il contagio da Covid-19 che non arretra, la delicatissima questione della ripresa delle scuole, il trasporto pubblico, i ben noti problemi del commercio, le difficoltà occupazionali, i servizi pubblici e comunali a singhiozzo”. Per le opposizioni “la vera motivazione dello stop ai lavori d’Aula e delle Commissioni” sarebbe il fatto che “Bucci e i suoi sono troppo presi dalle prossime elezioni regionali anche perché gran parte dei consiglieri di maggioranza sono candidati e presi dalla personale campagna elettorale”. “I problemi non si nascondono sotto il tappeto: tornano e presentano il conto con gli interessi” concludono i consiglieri.

Il problema secondo quanto appreso ha a che fare con le regole della trasparenza in campagna elettorale: il consiglio comunale se venisse convocato non potrebbe avere pubblico né essere trasmesso in diretta tv come normalmente avviene per non rischiare di violare le regole della par condicio. In queste condizioni tuttavia non sarebbe d’altra parte garantita la trasparenza della seduta, da cui la decisione di rinviare il tutto alla settimana post elettorale