Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vino, in Liguria un bando per potenziare le cantine dopo lo stop alle vendite durante il lockdown

Verranno accolte le domande riguardanti progetti di durata annuale, con una spesa minima di mille euro e una massima di 12.500, per una copertura del 40% dei costi

Più informazioni su

Genova. Aperto il bando per i 91mila euro di fondi dell’organizzazione comune dei mercati europei sul vino, dedicati alla campagna 2020/2021. Sarà possibile finanziare gli investimenti nelle cantine. Ad annunciarlo l’assessore regionale all’agricoltura, Stefano Mai.

“Quello di oggi è un finanziamento molto importante per il settore perché tramite questi fondi i viticoltori potranno investire negli acquisti di contenitori per la lavorazione, lo stoccaggio e la conservazione dei prodotti vitivinicoli – spiega l’assessore Mai -. Si tratta di attrezzature che in questo periodo potrebbero essere di grande utilità per fare fronte all’accumulo di prodotto avvenuto a seguito del calo di vendite del vino, causato dal blocco del canale horeca (alberghi e ristoranti, ndr), nel rispetto delle norme di prevenzione Covid-19. Una cospicua parte del vino, ad oggi, purtroppo, è rimasto nelle aziende”. 

Proprio durante il lockdown avevamo parlato del rischio di una vendemmia bianca, cioè la possibilità che i viticoltori decidessero di distruggere l’uva per non rischiare di produrre altro vino invenduto avendo ancora le cantine piene di quello prodotto nel 2019, rimasto bloccato dall’emergenza coronavirus.

“Con questo bando sarà possibile ottenere finanziamenti molto utili in special modo ai piccoli produttori, che rappresentano la maggioranza assoluta dei viticoltori liguri. Verranno accolte le domande riguardanti progetti di durata annuale, con una spesa minima di mille euro e una massima di 12.500, per una copertura del 40% dei costi. Un’attenzione particolare sarà data ai giovani agricoltori. Inoltre, in caso l’importo dei fondi richiesti dovesse superare i 91mila euro oggi stanziati, potremo puntare a soddisfare comunque le domande, utilizzando, se disponibili, i fondi delle altre misure Ocm”.

 II termine ultimo per la presentazione delle domande di sostegno sul sistema Sian per la campagna 2020/2021, è fissato al 15 novembre 2020.

 “Il bando di oggi ci permette di proseguire nel percorso intrapreso a sostegno degli investimenti nelle aziende vitivinicole della Liguria. Un lavoro che in questi anni ci ha consentito di far crescere molto il settore, anche se vincolato a norme europee. Abbiamo affiancato i produttori, generando un sensibile aumento della quantità, ma soprattutto della qualità dei nostri vini. Questa misura, infatti, segue quelle già aperte relative alla vendemmia verde e alla ristrutturazione vigneti. Inoltre, tra alcuni giorni uscirà l’ultima misura che fa parte del Ocm Vino, relativa alla promozione sui mercati dei paesi esteri, con una dotazione di circa 200mila euro”, conclude Mai.