Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Treni alta velocità, da governo obbligo distanziamento ma Regione Liguria non applicherà ordinanza

"In attesa di valutare in maniera specifica e puntuale i contenuti di quanto previsto dalla nuova disposizione ministeriale"

Più informazioni su

Genova. “In relazione all’ordinanza firmata ieri dal presidente della Regione Liguria e in vigore da oggi, per quanto riguarda il trasporto pubblico locale – alla luce della nuova ordinanza emanata in data odierna dal ministro della Salute – Regione Liguria, in attesa di valutare in maniera specifica e puntuale i contenuti di quanto previsto dalla nuova disposizione ministeriale e nell’ottica di un proficuo confronto da avviare in tempi rapidi con il Governo e con la Conferenza delle Regioni, conferma la propria ordinanza”. Lo comunica in una nota la Regione Liguria, in risposta alle decisioni che arrivano dal ministero della salute.

“Le decisioni assunte ieri dalla Regione – prosegue la nota di piazza De Ferrari- oltre a essere in linea con i risultati dei dati sanitari relativi alla Liguria delle ultime settimane, puntano a un allineamento con quanto già realizzato, in materia di trasporto pubblico locale, da Regioni confinanti con la Liguria. Il tutto anche per dare la possibilità, a chi gestisce il trasporto pubblico locale, di programmare nuove azioni in vista della ripresa dell’attività scolastica di settembre”.

Una scelta condivisa anche da Regione Lombardia, che con un comunicato stampa del tutto simile, annuncia di mantenere in vigore la propria ordinanza che permette quindi il pieno carico sui treni: “Le regioni sono invitate a rispettare l’ordinanza” del ministro Speranza – ha precisato il sottosegretario del ministero Zampa – ma se decidono di fare diversamente possono farlo. Spero ci siano interlocuzioni e siano positive, probabilmente si è trattato di un equivoco, inviterei tutti a consultare il Comitato Tecnico Scientifico”.