Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Trasporto pubblico, Regione Liguria: “Autorizzare il 100% della capienza unica soluzione”

Con la riapertura delle scuole tra poche settimane il sistema viario e di mobilità potrebbe collassare

Genova. “Allo stato attuale non è stata presentata nessuna soluzione praticabile per garantire il distanziamento sui mezzi pubblici. Si è parlato di paratie mobili, tende o simili, ma è impossibile dotare tutti i mezzi pubblici regionali, treni e autobus, di queste attrezzature in così poco tempo, e la riduzione di capienza dei mezzi (fino al 50%) non potrebbe essere compensata in alcun modo. Senza il 100% di capienza autorizzata non è possibile garantire il trasporto di studenti e lavoratori in tempo per la ripresa della scuola e dei ritmi lavorativi normaii”.

Così Regione Liguria in una nota al termine della Conferenza delle regioni di ieri che ha esaminato il problema delle misure di prevenzione sui mezzi pubblici regionali. “Il nodo da risolvere, evidentemente, non è economico – conclude la nota – anche con risorse supplementari le regioni non sarebbero in grado di raddoppiare l’offerta di mezzi”.

Una situazione che rischia di esplodere fra poche settimane, cioè con la auspicata e attesa riapertura delle scuole di ogni ordine e grado, con decine di migliaia di studenti che utilizzeranno il mezzo pubblico per raggiungere la scuola, il liceo o l’università. Se il servizio di trasporto pubblico non riuscisse a garantire la mobilità, a rischio potrebbe esserci tutta la viabilità urbana.