Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Torna la musica a villa Bombrini: sabato Plastic Onion Band, domenica il mandolino di Aonzo

Più informazioni su

Genova. Torna la musica a Villa Bombrini di Cornigliano con un doppio appuntamento questo fine settimana.

Sabato 8 agosto 2020 ore 21.00
Plastic Onion Band

Tributo a John Lennon e ai Beatles (5 elementi)
Plastic Onion Band è un tributo a John Lennon e ai Beatles. La
Band è stata fondata da Davide Canazza, cantante, musicista
dalla notevole somiglianza fisica e vocale con John Lennon. La
loro missione è quella di ricreare in chiave attuale quello che
avrebbe potuto essere il programmato tour live di Lennon nel
1981, se il destino non l’avesse portato via quel tragico 8 dicembre del 1980… La band è formata da Davide Canazza
(voce solista, chitarra e piano), Roberto Leoncino (basso e
cori), Flavio Simoni (chitarra solista e cori), Alfredo Bosch
(batteria) e Monica Rossi (tastiere e cori). Il repertorio del
gruppo genovese ripercorre i grandi successi dell’ex Beatle,
spaziando da “Lucy in the sky with diamonds”, “Come together”, “I feel fine” a “Imagine”,
“Woman” e “Instant karma”. Tutte canzoni che hanno fatto la storia della musica contemporanea, che ognuno di noi associa a momenti indimenticabili di vita vissuta.

Domenica 9 agosto 2020 ore 21.00
Carlo Aonzo Trio

Mandolitaly/Il mandolino come non l’avete mai sentito! (3 elementi)
Carlo Aonzo, mandolin – Lorenzo Piccone, guitar – Luciano Puppo, double bass.
Il concerto presenta l‘ultimo CD, Mandolitaly/Il mandolino come non l’avete mai sentito! Un viaggio musicale da Modugno a Renato Rascel, fino alle musiche più popolari di
Milano, Genova, Roma, Napoli, ecc. Filo conduttore il mandolino che, nella chiave moderna ed eclettica di Aonzo, con il suo personalissimo stile, rende la rilettura di questo
repertorio attuale e sorprendente. Attraversando l’intera penisola, Mandolitaly interpreta
le pagine musicali simbolo della tradizione del Bel Paese nel mondo e colonna sonora di
intere generazioni di italiani. Gli arrangiamenti del Trio creano nuove suggestioni, esaltando l’espressività dello strumento italiano per eccellenza con inedite armonie in bilico
tra passato e presente. Tra i brani più noti: Ma Se Ghe Pensu, Ba Ba Baciami Piccina, Un
Bacio a Mezzanotte, Arrivederci Roma, Roma Nun Fa la Stupida Stasera, Voce ‘e Notte –
Pagliaccio (Carosello), Vitti na Crozza, O Mia Bela Madunina, ecc. Il concerto prevede anche brani tratti dal precedente album “A Mandolin Journey”, viaggio attraverso i continenti, estendendo così il
programma ad un repertorio internazionale. Carlo Aonzo è diplomato in mandolino
cum laude presso il Conservatorio di Padova e vincitore, tra gli altri, del 1°premio
“Vivaldi” alla Vittorio Pitzianti National Mandolin Competition di Venezia e alla Walnut Valley National Mandolin Contest, Winfield, Kansas. E’ concertista di fama internazionale e si esibisce regolarmente in Italia e in tutto il mondo, dove si afferma quale
principale divulgatore del mandolino classico italiano. Ha collaborato con prestigiose
istituzioni musicali internazionali ed ha al suo attivo numerosi progetti discografici
che spaziano dalle opere di Paganini per mandolino, ai virtuosi italiani di inizio ‘900,
dalle melodie degli immigrati italiani in America al mandolino folk americano e alle
Quattro Stagioni di Vivaldi per mandolino solo. Nel 2006 ha fondato l’Accademia Internazionale Italiana di Mandolino e Chitarra. Dal 2014, con il suo Trio, ha pubblicato i due cd “A Mandolin Journey” e “Mandolitaly”, e fatto
numerose tournée in Europa, USA e Australia.