Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tiglieto, l’abbazia compie 900 anni dalla fondazione: a settembre le celebrazioni fotogallery

La prima pietra fu posata nel 1120, e oggi è una delle mete storico-naturalistiche più rinomate della nostra regione

Genova. Fu la prima badia fondata dai circestensi fuori dalla terra di Francia, e nei secoli ha accompagnato la storia della Repubblica di Genova, nata poco prima, per diventare oggi uno dei luoghi di maggior fascino e pregio storico e naturalistico.

Stiamo parlando della Abbazia di Tiglieto, la cui prima pietra fu posato nel lontanissimo 1120, nel cuore della Valle dell’Orba, vicinissima alla via Julia Augusta, l’antico tracciato romano che collegava la pianura padana, via Piacenza, alla costa ligure, a Vado: l’abbazia fu fondata il 18 ottobre del 1120 da una comunità di monaci provenienti dalla località francese di La Fertè, dando così origine alla prima comunità cistercense in Italia.

L’ordine monastico conosciuto per le tonache bianche, fu riconosciuto dal papa Callisto III giusto un anno prima, e impose l’autosufficienza economica delle comunità, cosa che spinse i monaci di Tiglieto ad una intensa attività agricola, favorita dalla fertilità della vallata oggi parte del Parco del Beigua: l’immagine che abbiamo tutti negli occhi di questo complesso, infatti, è di una costruzione incorniciata da prati e boschi, che nei secoli sono stati coltivati e sfruttati.

Nella sua lunga storia pare ospitò anche San Bernardo di Chiaravalle, di passaggio, mentre in epoca più “recente” fu al centro di una battaglia tra Genovesi e Austriaci, i quali, in combutta con gli odiati Savoia provavano l’assalto alla Repubblica, passando dai territorio dell’Oltregiogo. Ai giorni nostri la badia è famosa meta turistica sia per la sua importanza storica, sia per la bellezza del paesaggio che la circonda, con monti, prati fiumi e laghi a poca distanza.

Ad ottobre le candele da spegnere saranno quindi 900, ma le celebrazioni inizieranno già a settembre con feste, concerti, messe e processioni. Un storia lunga 9 secoli, ma che ha ancora molte pagine da scrivere.