Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sicurezza, il Siap: “Chi non vede la mafia in Liguria, non merita di governarla”

"Imperativo che in questa campagna elettorale si parli di lotta alle mafie ma ad oggi abbiamo ascoltato poco o niente"

Più informazioni su

Genova. “Sono anni che il Siap chiede che venga instituita anche in Liguria la Commissione Antimafia regionae, come previsto, per agevolare l’attività investigativa della Dia, Polizia di Stato, Carabinieri e Finanza”.

Questo il commento di Roberto Traverso, dirigente nazionale del Siap, Sindacato italiano appartenenti polizia: “Ricordiamo a coloro che si candidano a governare la Liguria che è stato recentemente formalizzato dalla Dia che si tratta di una regione dove le mafie non sono più solo infiltrate ma bensì ne fanno parte integralmente nel tessuto sociale”.

“Non saranno certo le assoluzioni in primo grado del processo Alchimia a far poter immaginare, anche ai più sprovveduti, che il fenomeno mafioso sia in regressione, anzi – aggiunge – Per il Siap è imperativo che in questa campagna elettorale si parli di lotta alle mafie ma ad oggi abbiamo ascoltato poco o niente”.

“Adesso non serve guardare indietro, perché coloro che si arricchiscono mafiosamente utilizzando i socialmente disperati sino ad oggi sono stati ben poco nei progetti di chi ha governato questa regione negli ultimi 10 anni. Mafiosi che sfruttano la disperazione per spacciare droga o per agevolare l’immigrazione clandestina. Adesso bisogna guardare avanti – conclude – C’è bisogno di un segnale forte subito e auspichiamo che l’istituzione della Commissione Antimafia in Liguria venga introdotta nel programma di chi si sta proponendo per governare la Regione sino al 2025. Chi non vede la Mafia in Liguria non può meritare di governarla”.