Quantcast
Calciomercato blucerchiato

Sampdoria: partito Linetty, arrivato Ravaglia

Mondo virtuale e mondo reale… le due facce della medaglia in casa Samp

Genova. Mentre su twitter, l’addio di Lionel Messi al Barcellona, veniva scherzosamente salutato dagli addetti alla comunicazione, con una simpatica battuta in inglese: (L’ultima volta che abbiamo controllato, la nostra maglia n° 10 era libera), nel “mondo che conta”, Linetty firmava per il Torino ed Osti “portava a casa” l’ingaggio di Nicola Ravaglia, portiere svincolato della Cremonese, di 32 anni, con una carriera sviluppatasi, prima, fra Cesena, Vicenza e Cosenza e poi, per cinque anni, con i grigiorossi della città del torrone.

Proprio in Calabria, a far compagnia a Bahlouli, sembra destinato Wladimiro Falcone, che andrà a prendere il posto di (n° 1) di Piero Perina, in disaccordo per il rinnovo del contratto con i calabresi.

Continuando a parlare di portieri, un inciso merita l’ex Vincenzo Fiorillo, inamovibile del Pescara da sei anni, ora con offerte per andare a difendere i pali del Vicenza, oppure come vice di Marco Silvestri all’Hellas Verona.  Pensierino della sera… Non sarebbe stato meglio il “Falco di Oregina”, alle spalle di Audero?

Tra l’altro circola voce che Belec (insieme a Capezzi) sia destinato alla Salernitana…

Che dire? Che Ravaglia può andare bene come “terzo”, se si prende Šemper dal Chievo, come “secondo”? Non resta che aspettare…

Intanto è praticamente fatta per i rinnovi dei prestiti, alla Vis Pesaro, di Andrea Tessiore, Leonardo Benedetti e Tommaso Farabegoli, il quale ultimo ha infine preferito il team marchigiano al Padova (sempre Serie C), mentre Caprari è stato richiesto dal Benevento.

leggi anche
  • Ora è ufficiale
    Ravaglia, contratto biennale con la Sampdoria: sarà terzo portiere