Quantcast
Calciomercato blucerchiato

Sampdoria, in allestimento una rosa giovanissima?

Big in uscita (Linetty quasi fatta col Toro), mentre in entrata i papabili odierni sono Jacob Christensen (Nordsjælland) e Gabriele Zappa (Pescara)

Genova. Che ne dite di una rosa così?

Tris di portieri, formato da Audero (invendibile, senza fare minusvalenza), Šemper e Belec.

Otto difensori, due di fascia destra (Depaoli e Rocha), quattro centrali (Yoshida, Ferrari, Chabot e Hosseini) e due a sinistra (Augello e Marchizza).

A centrocampo, da sinistra a destra, Jankto (Damsgaard), Ekdal (Christensen), Thorsby (Askildsen), Moder (Léris )

Tre conferme davanti (Quagliarella, Gabbiadini e Bonazzoli), cui aggiungere Rivière.

Via libera alle cessioni di Linetty, Colley, Murru, Bereszyński, Ramírez, Vieira, La Gumina, Tonelli, Caprari, Murillo, Verre…

Questo il quadro che si presenta, stando alle voci di mercato, volto ad ottenere plusvalenze, riduzione drastica del monte ingaggi, mettendosi in casa giovani di buone prospettive, da cui ricavare linfa per i futuri bilanci…

Poi, tutto sta a vedere se Ranieri riuscirà a portare un’altra volta la barca in porto, evitando il naufragio…

Le ultime voci confermano  l’interesse della Samp per un altro giocatore del Nordsjælland (dopo Damsgaard) e cioè l’ancor più giovane (classe 2001) centrocampista Jacob Steen Christensen.  Regista davanti la difesa, longilineo, intelligenza tattica, nel far girare la squadra e nel recupero palla, ha anche un  buon tiro dalla distanza . E’ nel mirino di West Ham, Benevento e Brescia.

Piace a molti (Benevento, Parma, Verona) anche Gabriele Zappa, giovane terzino destro del Pescara, scuola Inter, che vanta tuttavia ancora un’ opzione di “recompra”, a complicare le trattative.

Il compito primario di Osti, è l’imperativo “cedere”… il guaio è che lo sanno anche i suoi omologhi e così, i media – non si sa se ad arte imbeccati – fanno circolare voci al limite del provocatorio, come quella che vorrebbe che fossero messi sul piatto della bilancia (per avere Linetty) gli esuberi granata Lucas Boyé e Vitalie Damașcan (entrambi punte, uno argentino, l’altro moldavo), oltre al portiere Vanja Milinković-Savić.

Insomma, un autentico braccio di ferro, cui alla fine si troverà una soluzione che accontenti tutti, perché, a quanto pare, il Toro continua a tenere nel mirino i giocatori della Samp graditi a Giampaolo, fra i quali rientrano , tra l’altro, anche Caprari e Bereszyński. Ma è chiaro che dovrà pagarli “il giusto”, perché non è scritto da nessuna parte che la Samp debba subire il gioco avversario, tanto più che il terzino polacco, ad esempio, ha mercato anche all’estero, Bundesliga in primis, ma pure in Gran Bretagna,  Southampton, Bournemouth e Celtic.

Mercato inglese che arride anche a Colley (Newcastle, Aston Villa, West Ham e Watford), Vieira (Tottenham, Burnley, Leicester, Southampton, Everton, West Ham e perfino lo stesso Leeds, da cui è arrivato a Genova), Ramírez (Bournemouth, Southampton e gli  scozzesi del Celtic).

Anche il colombiano Murillo troverà, infine, collocazione in Spagna… Contenti tutti, se al Celta Vigo (che sta cercando di ottenere il rinnovo del prestito, però stavolta obbligatorio), ma se così non fosse, Cadice o Real Societad finiranno per fare l’offerta giusta.

Io do un D’Amico a te, tu dai un Šemper a me… su questa idea (prestito o meno) stanno lavorando gli uomini mercato blucerchiati e clivensi, mentre per Falcone si prospetta una stagione, a farsi le ossa, in una squadra di B, da scegliersi fra Ascoli, Entella e Venezia.

Vid Belec, a completare il tris dei portieri in casa Samp, sarebbe poi un lusso, tenuto conto che lo sloveno è stato appena convocato dal selezionatore della sua Nazionale, Matjaž Kek, per partecipare alla UEFA Nations League.

Passando a parlare dei giovani doriani, in attesa che lo raggiungano Benedetti e Farabegoli, Tessiore ha già iniziato ad allenarsi con la Vis Pesaro, agli ordini di “Nanu” Galderisi.

Chiudiamo con una notizia per i “nostalgici”, quasi in linea con l’attualità, visto che stiamo parlando di un calciatore che – nel 2008,  in Coppa UEFA – con un suo goal, ha consentito al Doria di eliminare dalla competizione la squadra che ha recentemente vinto l’Europa League, contro l’Inter, il Siviglia. Stiamo parlando di Jonathan Bottinelli, che – svincolato dalla Union Santa Fe – sta per accasarsi al Rosario Central.