Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regionali Liguria, Sartori (Fratelli d’Italia): “Investimenti sul commercio o i negozi chiuderanno”

Le proposte per rilanciare il settore: "Non solo contributi a fondo perduto, bisogna recuperare i mesi invernali"

Genova. “Servono fondi e investimenti su commercio e turismo. I soldi che arriveranno dall’Unione Europa dovranno essere destinati maggiormente a questo comparto”. E’ la proposta di Augusto Sartori, candidato alle elezioni regionali con Fratelli d’Italia nella circoscrizione di Genova dopo una parentesi in aula nell’ultima legislatura durante la temporanea interdizione di Matteo Rosso.

Generica

“Servono anzitutto contributi a fondo perduto, per tamponare una crisi che rischia altrimenti di portare alla chiusura di molti esercizi commerciali – dice Sartori, che è stato presidente di Ascom Confcommercio a Santa Margherita e Portofino – per contro non possiamo limitarci a questo, è una misura tampone che deve servire per un periodo limitato. Devono seguire investimenti per far sì che il commercio riprenda vigore in Liguria come in Italia”.

Insieme al commercio per Sartori, attivo nel mondo della ristorazione nel Tigullio, la priorità è destagionalizzare i flussi turistici: “Toti e Berrino hanno fatto bene in questi anni, ma tanto bisogna fare ancora, ad esempio puntare maggiormente sul recupero dei mesi intermedi. Negli ultimi anni abbiamo perso consistenti quote di lavoro, e conseguenza di turismo e di occupazione, nei mesi autunnali e invernali. Il nostro turismo non si può limitare solo al periodo estivo”, conclude.