Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ponte Genova San Giorgio, la città aspetta l’apertura: poche ore alla rimozione delle transenne fotogallery

Il viadotto deve essere sgomberato dall'arredo della cerimonia, e poi mancherà solo uno scambio di carte

Più informazioni su

Genova. Dopo l’inaugurazione, dopo il taglio del nastro ufficiale e la cerimonia, Genova aspetta che il nuovo ponte apra i “battenti”, diventando percorribile e attraversabile, rendendo nuovamente completa l’A10, con le sue interconnessioni alle altre tratte cittadine.

Questione di ore, dunque. Nei giorni scorsi, infatti, si è parlato della apertura al traffico nella giornata del 5 agosto, ma si potrebbe arrivare anche in anticipo a questo evento tanto atteso: tutto, infatti, è pronto, “basta levare le transenne”, come ci informa una fonte di Autostrade per l’Italia “Stiamo aspettando il via libera dalla struttura commissariale e dal Mit, noi siamo pronti”.

A livello formale solo due cose ci separano dal fatidico momento: in primo luogo che la struttura commissariale sgomberi il viadotto dagli ultimi arredi della inaugurazione, che ancora questa mattina sono presenti in loco, e poi successivamente la verbalizzazione del passaggio di consegne al Mit, che poi conferirà la gestione al concessionario, cioè Aspi. Passaggi che dovrebbero essere completati entro le 18 di questo pomeriggio.

Da quel momento il traffico potrà riprendere a scorrere sopra il Polcevera, facendo tornare a scorrere le lancette dell’orologio di una città, ferme alle 11,36 di quel tragico 14 agosto 2018.

LA DIRETTA DELLA CERIMONIA