Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Obbligo mascherine, a Genova non cambia nulla: sempre sotto i due metri di distanza

Ancora in vigore il dispositivo firmato dal sindaco che impone le protezioni personali h24

Genova. L’ordinanza del ministero della salute, emanata ieri e in vigore da oggi, impone l’obbligo dell’utilizzo della mascherina dalle 18 alle 6 in tutti quei luoghi pubblici dove è impossibile, per loro natura, mantenere la distanza tra persone.

Pensiamo ai vicoli, pensiamo alla movida, pensiamo agli spettacoli all’aperto, e ci sembra di sprofondare nuovamente nell’incubo lockdown. Di fatto, però, non cambia nulla, per lo meno a Genova: dal 15 giugno, infatti, è in vigore l’ordinanza del sindaco che impone l’uso della mascherina sempre se non si può rispettare la distanza di due metri tra le persone.

Peraltro l’obbligo genovese è h24, al contrario della fascia oraria indicata dal ministero, che invece, omettendo di parlare di distanziamento, parla di assembramenti, anche di natura spontanea e occasionale.

In altre parole, per un giro nei vicoli al venerdì sera la mascherina è praticamente un obbligo, per portare il cane a passeggiare o per spostarsi in tutte quelle vie e strade dove di possa mantenere la giusta distanza, l’obbligo non è valido.