Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Messa in sicurezza rio Fegino, via libera al terzo lotto: 20 mila metri cubi di sbancamenti foto

Sarà abbassato il letto del torrente, mentre saranno alzati e rifatti gli argini

Genova. Per il terzo ed ultimo lotto della messa in sicurezza del rio Fegino arriva il via libera definitivo da parte di Regione Liguria, che approva dal punto di vista dell’impatto ambientale il progetto.

Gli uffici tecnici dell’ente regionale, infatti, hanno approvato la relazione tecnica presentata dal Comune di Genova, che prevede in estrema sintesi l’abbassamento del letto del torrente, l’innalzamento e il rinforzo degli argini e la messa in sicurezza, previo allargamento, della sede stradale limitrofa.

Un passaggio formale scontato, o quasi, che quindi apre all’ultima fase del progetto, vale a dire la messa a gara dell’intervento: sarà mantenuta la pendenza media attuale del tratto di rio in oggetto e regolarizzate le larghezze, oggi molto variabili da un minimo di 3.83 metri (in corrispondenza del restringimento sotto il ponte ferroviario) ad un massimo di 14.35 metri in modo che risultino più uniformi; è infatti prevista una larghezza minima di 5 metri ed una larghezza massima di 9.1 metri.

Per fare ciò saranno demoliti circa 3 mila metri cubi di vecchie costruzioni, tra muretti e opere varie, mentre saranno sbancati oltre 20 mila metri cubi di terreno, che sarà caratterizzato e smaltito in sicurezza. Saranno ripristinati i giardini Montecucco, nella completezza della loro biodiversità, mentre negli spazi ricavati dai nuovi tracciati, saranno realizzati nuovi spazi verdi con inserimento di vegetazione coerente. Saranno allargati anche alcuni tratti di marciapiede, mentre rimane ancora da definire la variante della strada carrabile in prossimità della linea ferroviaria.