Ecco

La ‘radura della memoria’ aperta in orario diurno, per il controllo un cancello e una telecamera

La piazza in via Fillak, inaugurata lo scorso 14 agosto, sarà fruibile senza limitazioni solo una volta che saranno ultimati i cantieri del sottoponte

Generica

Genova. La “radura della memoria” da questo pomeriggio è fruibile dal pubblico in orario diurno: Aster assicura l’apertura delle cancellate in orsogrill (leggere e facili da “movimentare”) che delimitano l’area attigua al cantiere in fase di ultimazione. Lo comunica l’amministrazione comunale che ha così risposto all’articolo di questa mattina sulla “misteriosa” chiusura di cui si sono lamentati i cittadini della zona.

Nessun mistero. L’amministrazione comunale sta definendo la corretta modalità di apertura e chiusura della nuova agorà e da domani sarà allestito un cancello da aprire e chiudere giornalmente, come accade d’altronde per tutti a parchi cittadini che sono gestiti dalla società cooperativa Solidarietà e Lavoro.

Al centro della radura Aster ha anche installato una telecamera di sorveglianza che durante la notte renderà possibile il monitoraggio da parte delle forze dell’ordine per prevenire o immortalare eventuali episodi di illegalità o di vandalismo

Non appena il cantiere delle aree sottoponte sarà definitivamente terminato tale area potrà divenire una piazza pubblica senza alcuna recinzione. Ricordiamo che la “radura” è soltanto un’installazione temporanea in attesa che sia realizzato – ma parliamo almeno del 2021 – il memoriale delle vittime di Ponte Morandi vero e proprio.

Più informazioni
leggi anche
Generica
Peccato
Aperta il 14 agosto, la radura dei 43 alberi sotto il nuovo ponte è già transennata
Nuovo ponte, radura della memoria tra lavori del cantiere e degrado
Rinascita?
Sotto il nuovo ponte regna ancora il degrado: “Speranze deluse, ci sentiamo abbandonati”