Regionali 2020

La Lettera, Rossetti: “Mi candido per una sanità a conduzione pubblica e contro le discriminazioni”

Il consigliere regionale del Pd tenta il terzo mandato dopo l'ok del partito

pippo rossetti

Genova. Pippo Rossetti, ex assessore regionale alla Sanità con la giunta Burlando e consigliere regionale negli ultimi cinque anni, ha avuto l’ok al tentativo di terzo mandato dal partito e si candiderà. La conferma con una lettera ai sostenitori.

“Carissimi e carissime,
molti amici mi hanno chiesto di candidarmi alle prossime elezioni regionali che si terranno il 20-21 settembre 2020. Ho deciso di accettare perché voglio continuare a lavorare per rendere la Liguria una regione migliore e ricca di opportunità per chi ci è nato e per chi ha scelto di costruire qui il proprio presente e il proprio futuro.

Anche in questi anni di opposizione ho sempre cercato di lavorare per il bene comune con proposte concrete e obiettivi raggiungibili, nel rispetto dei valori umani e professionali che mi hanno accompagnato nella mia esperienza professionale e di vita, non solo politica.

Mi piacerebbe avere la possibilità di confrontarmi con Voi sulle idee che ho maturato per un “Progetto Liguria” dove si riproponga una sanità a conduzione pubblica e l’importanza dei servizi territoriali integrati socio sanitari, si contrastino le discriminazioni, si utilizzino con chiare priorità e in modo integrato i grandi fondi europei per uno sviluppo economico sostenibile per l’ambiente e rispettoso delle persone, si riconosca il valore sociale e aggregativo dello sport e dell’associazionismo, dove si promuovano concrete politiche per l’infanzia e per i giovani, si realizzino tutte le infrastrutture di cui abbiamo bisogno e i presupposti perché si crei lavoro in Liguria.

Credo sia davvero importante dare alla Liguria un buon governo per i prossimi cinque anni e in amicizia, Vi chiedo di aiutarmi a realizzare questo obiettivo, facendomi incontrare i Vostri amici e le realtà che riterrete utili per farmi conoscere come persona e amministratore e non solo come candidato”.