Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Infortunio mentre gioca a paddle a Santa Margherita per l’assessore lombardo Gallera

Trenta punti di sutura dopo essere finito contro un'inferriata, vacanze finite per il responsabile della sanità lombarda

Santa Margherita Ligure. A volte nella foga del gesto atletico, può capitare. Finire contro una grata è possibile. Ed è successo all’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, uno dei volti più noti del periodo Coronavirus.

Disavventura in vacanza, per lui. E’ stato portato all’ospedale di Lavagna, dove i medici gli hanno praticato 30 punti di sutura per un infortunio che l’amministratore si è procurato giocando a paddle, uno sport a metà tra il tennis e lo squash.

Gallera è stato soccorso dai sanitari del 118 dopo un violento scontro con un’inferriata metallica che gli ha provocato un’ampia ferita sulla testa nella giornata di ieri, domenica 16 agosto.

La notizia è stata riportata dallo stesso Gallera sulla propria pagina Facebook: “Le mie brevi vacanze si sono interrotte bruscamente. Oggi durante una partita di paddle tra amici ho colpito violentemente la testa contro un’inferriata metallica”. Pubblicando anche le foto della testa fasciata, l’assessore dichiara di non aver avuto “problemi neurologici”.

Il responsabile della Sanità lombarda ha quindi ringraziato “il 118 di Santa Margherita per l’efficienza e i medici e gli infermieri del pronto soccorso di Lavagna per la professionalità e la disponibilità”. E’ già rientrato a Milano dove rimarrà ricoverato un paio di giorni in osservazione “e poi speriamo che si rimarginino senza problemi e conseguenze”.