Quantcast
Emergenza

Emergenza a Genova, in migliaia senz’acqua per un maxi tubo rotto: “Tornerà in giornata”

Dislocate tre autobotti con altrettante squadre di protezione civile per aiutare anziani e disabili

Genova. Dovrebbe tornare “in giornata”, stando a quello che ha comunicato stamattina Ireti in una nota ufficiale, l’acqua nelle abitazioni tra San Teodoro e Castelletto che da più di 24 ore, in piena estate e con un disagio per caldo ancora sensibile, sono rimaste coi rubinetti a secco a causa di un guasto che si è verificato sabato in via Bianco sulle alture del Lagaccio.

Si tratta di un tubo molto grosso, nel diametro di 50 centimetri. Le operazioni di ripristino, spiega l’azienda, “sono state rese molto difficoltose rispetto al prevedibile per la profondità del tubo, profondità aumentata nel corso del tempo per successivi riempimenti e per la presenza di strutture che hanno impedito il procedere rapido della riparazione. Tali strutture sono state rimosse in mattinata e si pensa di ripristinare il servizio in giornata”.

Le vie interessate dall’interruzione totale o parziale dell’erogazione sono via Bari, largo San Francesco da Paola, un tratto di via Bartolomeo Bianco, salita San Francesco da Paola e via Bologna.

Iren ha messo a disposizione tre autobotti per la fornitura d’acqua potabile in largo San Francesco da Paola, via Lugo, Ponte Don Acciai. La protezione civile ha attivato tre squadre di volontari, una per autobotte, a supporto della popolazione e in particolare di disabili e anziani per il trasporto dell’acqua nelle abitazioni.

Foto di Adriana Rorà, gruppo Facebook “Sei di San Teodoro se…”

Più informazioni
leggi anche
rubinetto
Problema
Guasto alla rete idrica, migliaia di genovesi senz’acqua da 24 ore
Generica
Disagi
Incubo finito a San Teodoro: dopo due giorni è tornata l’acqua potabile nelle case
locanda don gallo allagata
Disastro
“Come un’alluvione, aiutateci”: l’appello della locanda di Don Gallo sommersa dalla maxi perdita