Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dalla demolizione agli ultimi ritocchi: un drone racconta il cantiere del nuovo ponte

Il gruppo Drone Genova ha voluto omaggiare il lavoro di questi due anni con un video basato sulla tecnica del time-lapse

Più informazioni su

Genova. A poche ore dall’inaugurazione del Ponte Genova San Giorgio, in programma dalle 18:30 di lunedì 3 agosto alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del premier Giuseppe Conte, Drone Genova presenta il video in time-lapse che ripercorre quasi due anni di lavori, dalla demolizione fino alla rinascita.

Generica

Un minuto di emozioni che raccontano l’epilogo di Ponte Morandi, già spezzato in due dal crollo del 14 agosto 2018 in cui persero la vita 43 persone, e la nascita del nuovo ponte di Genova, nominato “San Giorgio”, dalla posa della prima campata fino al completamento.
La produzione è a cura di Bruno Ravera, coordinatore del team di creativi del gruppo Drone Genova.

L’ azienda di professionisti locali specializzati in immagini innovative, attenta al territorio, alle sue vicende e alle sue potenzialità, a cui ha già dedicato alcune pubblicazioni, dopo aver regalato alla città il video con riprese a volo di drone “Lanterna”, in occasione degli 890 anni del faro simbolo della città, e il virtual tour fotografico “Genova a 360°”, in un momento storico di fondamentale importanza vuole omaggiare il lavoro svolto in questi ultimi due anni con un nuovo video, questa volta basato principalmente sulla tecnica del time-lapse, ovvero con riprese fotografiche intervallate.

“Il video è frutto di 17 giornate ed altrettante nottate di riprese, partite dall’11 settembre 2018, quando non era ancora iniziata la demolizione di Ponte Morandi – spiega Ravera, coordinatore di questo progetto di Drone Genova – e proseguite il 1 ottobre 2018, esattamente un anno prima della posa della prima pietra del nuovo ponte, fino ad arrivare allo scorso aprile, con il posizionamento dell’ultima campata, celebrata con l’illuminazione tricolore, alla settimana scorsa, praticamente finito con asfalto completamente posato e lampioni in funzione”.