Quantcast
Commento

Coronavirus, Toti: “Liguria tra le regioni con meno crescita di contagi, evitiamo inutili paure”

Il governatore su Facebook: "Non possiamo fermarci ora, ripartire in sicurezza si può e si deve"

Genova. “Non abbassiamo mai la guardia ma evitiamo inutili paure che ci paralizzano invece di farci andare avanti“. Lo dice il governatore della Liguria Giovanni Toti in un post su Facebook intitolato “Prudenza sì, paura no“, concetto che più volte il presidente ha ribadito negli ultimi giorni nonostante la continua crescita di contagi.

“La Liguria è tra le regioni con l’incremento più basso di nuovi positivi in tutta Italia e oggi sono stati eseguiti oltre 1500 tamponi per individuare e isolare prontamente qualsiasi nuovo caso”, osserva Toti.

“Continuiamo a monitorare costantemente la situazione Covid nella nostra regione – aggiunge – oggi abbiamo 28 nuovi casi positivi, individuati tramite la scrupolosa attività di monitoraggio e tracciamento che non abbiamo mai smesso di fare. Gli ospedalizzati restano stabili a 19, così come le terapie intensive, dove c’è un solo paziente ricoverato su 350 posti che abbiamo messo a disposizione per fronteggiare l’emergenza”.

Toti ancora una volta mette al bando gli allarmismi e scaccia lo spettro di nuove chiusure: “Non possiamo fermarci ora, ripartire in sicurezza si può e si deve, rispettando tutte le buone abitudini e le regole che abbiamo imparato in questi mesi”, conclude. 

Più informazioni
leggi anche
  • Bollettino
    Coronavirus, in Liguria 28 nuovi positivi ma solo uno è tornato da un viaggio all’estero
  • Perché?
    Coronavirus, il porto di Genova non cambia idea: niente tamponi per i turisti in arrivo
  • Posizione netta
    Coronavirus, Toti: “No al tampone per chi arriva dalla Sardegna, evitiamo spettacolarizzazioni”