Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, l’appello di Toti: “Quest’anno le vacanze fatele in Liguria, è più sicuro”

Il governatore: "Usate le mascherine ed evitate gli assembramenti se non vogliamo arrivare a settembre con più positivi di queste ore"

Più informazioni su

Genova. “Ragazzi, quest’anno se le vacanze le facciamo in Italia e in Liguria facciamo meglio per noi e corriamo meno rischi perché qui la situazione è più sotto controllo che altrove”. Così il presidente Giovanni Toti lancia l’appello durante una diretta Facebook mentre esplode il numero dei nuovi contagiati in Liguria, legati in parte a una grigliata nel savonese ma anche ai rientri da viaggi dall’estero.

Dopo il sì ai tamponi obbligatori dell’assessore Sonia Viale, oggi il tema dei controlli per i turisti di ritorno è sbarcato in Conferenza delle Regioni. Toti non firmerà un’ordinanza come quella di Bonaccini in Emilia: “Le regole per chi arriva dai Paesi a più alto tasso di contagio Covid credo debbano essere uniformi su tutto il territorio nazionale – spiega -. Non è possibile trattare chi sbarca a Malpensa diversamente da chi sbarca al Colombo, o chi sbarca a Livorno diversamente da chi sbarca a Genova”.

“C’è bisogno di qualche elemento di screening in più, il ministro Speranza ha detto che i suoi uffici stanno lavorando a una regolamentazione, noi siamo pronti ad applicarla. Ho appena riunito Alisa che sta già lavorando mettendo in allerta le nostre aziende sanitarie”, ha proseguito il governatore.

“C’è bisogno di grande attenzione”, insiste Toti. “In tutto quello che farete, dalle feste alle grigliate di Ferragosto agli aperitivi in spiaggia, usate le mascherine ed evitate gli assembramenti. Non prevediamo nessuna ordinanza che limiti l’attività dei locali, dico anche che bisogna rispettare con prudenza tutte le regole, nessuno vuole arrivare a settembre con un carico di positivi superiore a quello di queste ore”.