Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus e tamponi obbligatori per chi rientra dall’estero: 300 quelli eseguiti, altrettanti nelle prossime 36 ore

Alisa: "Il sistema è flessibile e si sta implementando ma non ci sono attese nelle asl liguri"

Genova. Sono 300 i tamponi eseguiti dalle Asl liguri dall’entrata in vigore della circolare del ministero della Salute che impone l’obbligo di tampone e la quarantena fino all’esito dello stesso per chi arriva da Spagna, Grecia, Malta e Croazia. Lo ha comunicato oggi Alisa a margine della conferenza stampa sul piano di potenziamento sanitario in vista dell’autunno.

“Non c’è attesa nelle cinque Asl – spiega Filippo Ansaldi di Alisa insieme all’assessore regionale Sonia Viale – il sistema è flessibile e si sta incrementando”. Se al momento della circolare l’ipotesi era di arrivare a fare 2 mila tamponi al giorno perché ipotizzavamo un picco sulla base di un calcolo che ci eravamo fatti ma al momento il picco non c’è stato”. Altri 300 tamponi sono programmati nelle prossime 36 ore.

“C’è da dire – conclude Ansaldi – che il sistema sanitario è solo una delle tre gambe su cui si sostiene l’ordinanza e mi pare che al momento sia l’unica che stia funzionando”.