Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Controlli a tappeto sui bus Amt: nessuna multa per mancato utilizzo della mascherina

Verificatori scatenati a Brignole e Principe, tasso di evasione del 6,85%

Più informazioni su

Genova. Giornata di verifiche a tappeto da parte di Amt: osservati speciali i capilinea bus di Brignole e Principe che, durante l’intera giornata di ieri, mercoledì 26 agosto, sono stati controllati da 30 verificatori.

Il rispetto dell’utilizzo della mascherina sui mezzi pubblici è stato uno degli obiettivi di questa verifica congiunta, effettuata in collaborazione con la polizia municipale; nel corso dei controlli di ieri non sono emerse irregolarità relativamente all’uso dei dispositivi di protezione individuale a bordo bus.

La mattinata è cominciata con la verifica intensiva a Brignole: dalle 7.00 alle 12.00 i verificatori hanno controllato il capolinea bus di viale Thaon di Revel a servizio delle linee 14, 45, 82, 84, 86, 87, 356, 480 e 482. Sono stati controllati 1.790 passeggeri ed emesse 97 sanzioni pari ad un tasso di evasione del 5,4%. 27 dei 97 sanzionati hanno regolarizzato immediatamente la loro posizione pagando l’oblazione di euro 41,50.

Nel pomeriggio, dalle 14.00 alle 18.00, la verifica è proseguita nella zona di Principe dove i verificatori hanno verificato il capolinea e le fermate di transito di piazza Acquaverde a servizio delle linee 3, 18, 20, 32, 34, 35, 35/, 36, 38 e 54: 781 i passeggeri controllati, 79 le sanzioni comminate di cui 16 oblazioni e una percentuale di evasione riscontrata pari al 10%.

Al termine della giornata di verifiche il dato complessivo è di 2.571 passeggeri controllati, per un totale di 176 sanzioni (di cui 43 oblazioni), pari a un tasso di evasione del 6,85%.

Queste iniziative ad ampio raggio rendono ancora più efficace il contrasto all’evasione con la presenza sul territorio di un elevato numero di verificatori supportati dagli agenti della polizia localee. La loro presenza favorisce e facilita i controlli, in particolar modo in questo momento quelli relativi all’obbligo di indossare la mascherina a bordo dei mezzi pubblici, e consente una più efficace identificazione dei trasgressori e delle false dichiarazioni di identità.