Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Caos Autostrade, un’ora e mezza da Genova Ovest a Nervi e code a tratti su tutta la rete

Intorno alle 16e45 il traffico è stato nuovamente bloccato a causa di un incidente tra Est e Nervi, incidente poi risolto

Più informazioni su

Genova. Un sabato difficile per il traffico genovese, specialmente fino al primo pomeriggio, e in attesa che nuovi problemi siano destinati a sorgere sia domenica al mattino verso le rivere e di sera per i rientri. Una giornata definita da “bollino rosso” dalla polizia stradale e che si è tradotta in lunghe code a causa dei cantieri Aspi (in particolare in prossimità di scambi di carreggiata e restringimenti) e di alcuni incidenti. Problemi oggi non solo sul nodo genovese ma anche sulla autostrada A6.

La situazione è peggiorata a partire dall’alba. Intorno alla fine della mattinata erano necessari tempi di percorrenza molto lunghi per fare pochi chilometri. La situazione peggiore in A12 e in A10, verso le riviere di Levante e Ponente. Secondo quanto riportato dai pannelli di Autostrade necessari 50 minuti dal casello di Genova Ovest e Genova Est e poi 40 minuti da Est a Nervi. In tutto un’ora e mezza per effettuare un tragitto che, solitamente, richiedere un quarto d’ora di tempo. (Intorno alle 16e45 il traffico è stato nuovamente bloccato a causa di un incidente tra Est e Nervi, incidente poi risolto)

Sulla A10, anche nel pomeriggio, si segnalano code tra Varazze e il bivio con la A26, dove si hanno code a tratti fino all’autogrill del Turchino e poi di nuovo all’altezza di Masone e Rossiglione. In mattinata in A26 erano stati raggiunti i sei chilometri di coda tra Ovada e Masone, intorno alle 8, poi la situazione è migliorata nonostante un incidente.

E a proposito di incidenti, disagi per gli automobilisti sull’autostrada Torino-Savona, in direzione Liguria, a causa di un tamponamento che ha coinvolto tre auto, una delle quali si è ribaltata. E’ accaduto poco dopo il casello del centro commerciale Mondovicino, a Mondovì (Cuneo). Sette i feriti, cinque adulti e due minori, con intervento di vigili del fuoco, elisoccorso, polizia stradale e la formazione di diversi chilometri di coda.