Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Caos autostrade senza fine: su A7, galleria Monte Galletto chiusa 15 giorni per manutenzione urgente

Sarà previsto uno scambio di carreggiata per consentire a chi proviene da Livorno di raggiungere Bolzaneto

Genova. La galleria Monte Galletto sulla A7, sarà chiusa in direzione nord per 15 giorni, esattamente dall’11 al 25 agosto, per permettere interventi di manutenzione urgente. Al contempo sarà modificata la viabilità dello svincolo tra A12 e A7 per permette a chi proviene da Livorno di procedere verso nord, grazie al tratto tra Bolzaneto e lo svincolo con la A12 ad una sola corsia per senso di marcia.

La notizia è stata confermata questo pomeriggio in un incontro tenutosi in prefettura con i tecnici di Aspi e istituzioni locali, per cercare di trovare compensazioni ai sicuri disagi che questo intervento procurerà alla viabilità di tutta la rete autostradale e urbana.

Il primo intervento di manutenzione prevede un lavoro di 15 giorni che, sulla base dell’analisi dei flussi di traffico, è stato pianificato dall’11 al 25 agosto periodo a ridotto flusso, soprattutto per la minore presenza su strada di mezzi pesanti. In accordo con Polizia Stradale, Polizia Locale e Autorità di Sistema, è stato messo a punto un piano di gestione dei flussi basato sull’andamento del traffico, che prevede la contemporanea chiusura del tratto della A7 compreso tra l’allacciamento A7/A12 – Bolzaneto in direzione Nord e del ramo A7 sud– A12 Est.

Questa soluzione consente di preservare il flusso di traffico della A7 che da Milano procede verso Sud su una corsia di marcia, sia con destinazione Genova Ovest sia diretto verso la A10 in direzione Savona. Analogamente, chi proviene dalla A12 Genova – Sestri Levante ed è diretto a Genova o a Savona potrà procedere regolarmente. Per coloro che, invece, dalla A7 sono diretti verso la riviera di levante, sarà necessario uscire alla stazione di Genova Ovest dove si potrà riprendere l’autostrada A7 in direzione nord, procedendo poi verso la A12. Mentre i veicoli che provengono da Livorno e sono diretti a Milano dovranno percorrere l’allacciamento A7 Sud/A12 Est procedendo in scambio di carreggiata, con la possibilità di uscire a Genova Bolzaneto. I veicoli che da Genova o dalla A10 saranno diretti alla riviera di Levante potranno procedere regolarmente.

In pratica, per chi proviene da Milano nessun problema se deve andare a Savona e Genova Ovest, mentre se deve andare a Livorno dovrà uscire comunque a Genova Ovest per poi riprendere la A7 in direzione nord, svoltando poi verso la A12.

Per chi parte da Genova Ovest, in direzione nord, svolta obbligata verso la A12. Chi arriva da Livorno, potrà andare regolarmente verso Genova Ovest o Savona, mentre per Milano dovrà prendere, grazie ad uno scambio di carreggiata sulla sinistra, lo svincolo solitamente in direzione contraria, per arrivare in A7 “contromano” dove la viabilità sarà garantita in corsia unica a doppio senso di marcia fino a Bolzaneto, dove potrà uscire o tornare sulla solita corsia in direzione nord e proseguire il viaggio.

Per quanto riguarda gli altri cantieri di manutenzione nelle gallerie liguri, a oggi sono stati rimossi tutti gli scambi sulla A10 e si sta rimuovendo lo scambio sulla A7 tra Isola del Cantone e Vignole Borbera. Entro l’8 agosto verranno rimossi l’ultimo scambio sulla A26 tra Ovada e Masone relativo a interventi all’interno della galleria Poggio Sud, e due dei tre scambi ancora presenti sulla A12 e verranno completati entro il 10 agosto gli ultimi due cantieri attivi nelle gallerie dell’Anchetta e Maddalena sulla A12.

All’incontro presente, tra gli altri, il vicesindaco di Genova Stefano Balleari che a margine dell’incontro ha assicurato che “Ho fatto mettere a verbale che si sono impegnati perché sia l’unico cantiere in autostrada in quel periodo”.

“Dal Ministero delle Infrastrutture l’ennesima bugia – commenta il governatore di Regione Liguria Giovanni Toti – nonostante le nostre numerose richieste, non è stato cambiato il piano di lavori che ha paralizzato la Liguria nei mesi di giugno e luglio. I cantieri che dovevano essere chiusi a metà luglio sono ancora aperti e le due corsie per senso di marcia restano un miraggio”.