Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A Voltri tornano i cani “baywatch”, la scorsa estate salvarono un bimbo di 7 anni

Rinnovata la collaborazione con la Società italiana cani di salvataggio, che sarà presente con una decina di squadre

Più informazioni su

Genova. Lo scorso anno Margherita, una labrador dolcissima ma tenace, insieme al suo collega Guido, avevano messo in salvo un bambino di 7 anni che rischiava di annegare. Per questo, anche in questa strana estate 2020, i cittadini di Voltri e tutti coloro che frequentano l’ampio litorale del ponente cittadino, hanno salutato con grande gioia il ritorno delle squadre cinofile di salvataggio.

“E’ il quinto anno che rinnoviamo questa forma di collaborazione tra municipio e Società italiana cani di salvataggio – dice l’assessore del municipio Ponente Matteo Frulio – è un servizio a cui teniamo tantissimo e diamo tutto il supporto possibile, a maggior ragione tenendo conto del fatto che viene attuato a costo zero per la comunità”.

La Sics, società italiana cani di salvataggio, ha scelto Voltri come uno degli spot dove portare avanti progetti di formazione e addestramento e, nel contempo, cooperare al mantenimento della sicurezza sulle spiagge. Le squadre – così si chiamano le coppie cane – umano – provengono da tutto il Nord Italia, sono fino a una decina, pronte a intervenire in caso di necessità. “Ma in realtà i voltresi li amano a prescindere, quei cani, quasi tutti labrador o golden retriever hanno conquistato tutti quanti”.

Dall’anno scorso, inoltre, sulle spiagge di Voltri (ma anche nell’entroterra in caso di eventi dove siano presenti molte persone) è attiva una collaborazione con un’altra realtà di volontariato, l’Associazione nazionale polizia di Stato, riconosciuta dalla protezione civile. “Il loro apporto fino a oggi è stato fondamentale”, dice Frulio.