Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Viadotto Bisagno, compensazioni economiche per gli abitanti delle Gavette: la richiesta del consiglio regionale

I residenti avevano chiesto la modifica del Pris

Più informazioni su

Genova. Il Consiglio regionale ha approvato un ordine del giorno, sottoscritto da tutti i gruppi, che impegna la giunta ad attivarsi presso il concessionario autostradale e il ministero dei trasporti per trovare le risorse necessarie a compensare i disagi e i pregiudizi economici subìti e che stanno subendo gli abitanti della zona sottostante al viadotto Bisagno.

Questa l’impegnativa votata all’unanimità dal consiglio regionale della Liguria nella sua ultima seduta della legislatura, per provare a dare sollievo alle decine di abitanti che vivono “all’ombra” del gigante della A12, che nei prossimi anni sarà interessato ad un pesante intervento di riqualificazione e messa in sicurezza.

Una votazione che nei fatti “passa la palla” a Roma, driblando la richiesta dei cittadini che avevano chiesto durante l’assemblea pubblica dei giorni scorsi la modifica del Pris (Programma Regionale di Intervento Strategico) che attualmente prevede compensazioni economiche in caso di nuove costruzioni: i residenti, infatti, avevano chiesto una modifica tale da comprendere anche i disagi relativi a infrastrutture già in essere, come appunto il viadotto Bisagno.

Il voto di oggi, quindi, rappresenta per i residenti una vittoria a metà: per eventuali compensazioni, infatti, si dovrà affrontare adesso un altro iter senza dubbio più difficile e “distante”.