Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Via libera al dl ‘Semplificazioni’: ci sono anche Gronda, viadotto sullo Scrivia e tav Genova Ventimiglia

Nell'elenco almeno 50 opere considerate strategiche per il rilancio del paese

Genova. Tra le opere strategiche che il governo ha inserito nell’elenco delle priorità del decreto cosiddetto “Italia Veloce” ci finiscono anche la Gronda di Genova e il ponte sullo Scrivia della A7 e l’alta velocità Genova-Ventimiglia.

In questo decreto, che ha ricevuto il via libera dopo una riunione fiume nel consiglio dei ministri “salvo intese”, e prevede che queste 50 grandi opere possano viaggiare su una corsia preferenziale sulla schema del modello Genova.

Saranno quindi opere “commissariate”, cosa che potrebbe arrivare entro la fine dell’anno con un dpcm ad hoc per ogni singola opera. Tra queste potrebbe essere inclusa anche la costruzione della nuova diga foranea del porto di Genova, mentre è presente anche il Terzo Valico, opera già sbloccata.

Non mancano le prime reazioni. Rixi, ex viceministro e deputato della Lega, che si è espresso negativamente: “L’ennesimo decreto per annunciare, in conferenza stampa, quello che si sa da vent’anni. Su opere strategiche come la Gronda non servono altri decreti, ma solo una firma del ministro, attesa da settembre”.

Al contrario per la deputata di Italia Viva Raffaella Paita “con il Dl semplificazioni la Liguria vedrà finalmente realizzate con una procedura ‘rafforzata’ diverse opere nevralgiche che i liguri aspettavano da tempo”.

“Nella lista delle opere soggette a poteri commissariali forti ci sono , la linea-ferroviaria Pontremolese, il raddoppio della Genova-Ventimiglia, il nodo ferroviario di Genova, la diga foranea di Genova. Si tratta di opere che il territorio aspettava da troppo tempo e che sono fondamentali per ovviare alle pesantissime criticità che, mai come in questo periodo, ogni giorno chi viaggia in Liguria si trova a dover affrontare. Questa volta è motivo di particolare soddisfazione dal momento che il governo ha ascoltato le proposte da me avanzate per la Liguria e per cui mi sono battuta per mesi”.