Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vela e Voga per tutti torna in mare puntando ai CICO di settembre

Dopo lo stop forzato sono ripartiti anche gli atleti paralimpici di Chiavari

Dopo lo stop forzato, anche gli sport para limpidi tornano finalmente a cercare un po’ di normalità. Non fa eccezione la vela che a Chiavari ha visto ripresentarsi il Team velico e di Polo Vela e Voga per tutti. Il via ufficiale è avvenuto lo scorso 13 luglio al Porto Turistico di Chiavari, che ha dato nuovo battesimo agli allenamenti per le Hansa 303 sotto lo sguardo dell’Assessore alle Politiche Sociali Fiammetta Maggio.

Iniziato più di due anni fa il processo di crescita del Gruppo Diversamente Abili della L.N.I. ha portato a risultati importanti come il secondo posto alla Settimana Velica Internazionale Città di Livorno, il secondo posto al Campionato Italiano a Palermo e la partecipazione agli Europei a Portimao in Portogallo.

Non solo, perché una buona notizia arriva dalle iscrizioni, aumentate nei numeri in vista del Campionato Italiano Classi Olimpiche e Paraolimpiche che si terrà a settembre in quel di Follonica. Il CICO riunisce 5 classi olimpiche con più di quattrocento iscritti e sarà il primo, vero evento della nuova stagione. Il Team sportivo della Lega Navale di Chiavari, sarà diretto da Umberto Verna ed è composto da Eleonora Ferrrone, Valia Galdi, Roberto Del Tufo che saranno nella sostanza i portabandiera liguri in Italia.

Da quest’anno inoltre ad affiancare le barche a remi Happy, ci sarà la più grande Archibald, che permetterà uscite a vela di gruppo, per quanto contingentate dalle misure di contenimento del virus. L’imbarcazione verrà utilizzata anche per i progetti in corso e futuri sul disagio giovanile e sull’invecchiamento attivo che la sezione porta avanti da anni in collaborazione con gli enti preposti di Genova e Chiavari.

Un ringraziamento particolare va a Marina Chiavari che nelle nostre iniziative ha creduto fin dall’inizio con il posizionamento sul molo della gruetta per l’imbarco disabili” fanno sapere i dirigenti della LNI Chiavari e Lavagna.