Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Val Bisagno, ponte Feritore riaperto a settembre: problemi con l’argine del torrente

I cantieri però termineranno ad ottobre

Più informazioni su

Genova. Il ponte Feritore sarà riaperto al traffico nel mese di settembre, mentre il cantiere proseguirà ancora almeno un mese per terminare la messa in sicurezza dell’argine limitrofo del torrente.

A comunicarlo ufficialmente l’assessore al territorio del municipio Media Val Bisagno Lorenzo Passadore, sulla base delle informazioni ricevute direttamente dalla ditta al lavoro sul manufatto: “E’ stato accumulato qualche mese di ritardo a causa dei rallentamenti delle forniture in periodo di lockdown e per sistemare la spalla sinistra del torrente che poggiava direttamente sul piano del letto del Bisagno – spiega – cosa che ha comportato un ulteriore intervento di palificazione necessaria per la messa in sicurezza della strada”.

Nelle prossime settimane gli ultimi ritocchi: “Stiamo aspettando gli arredi urbani di qualità previsti per il ponte – sottolinea Passadore – come i paletti con la classica pigna genovese, e il reggitarga in ghisa, mentre nei prossimi giorni partiranno le asfaltature di marciapiedi e piano stradale. Abbiamo già la delibera con la regolamentazione della sosta, che ricalcherà la situazione precedente l’intervento”.

In totale l’intervento di messa in sicurezza del ponte costerà 685 mila euro: i lavori sono durati più di un anno, ma la speranza è che, finiti i “fuoriprogramma” con l’arrivo di settembre e del traffico legato alle scuole, la viabilità della Val Bisagno possa nuovamente contare su uno dei suoi protagonisti.