Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Toti risponde a De Micheli: “Campagna elettorale su cantieri autostrade? Vogliamo solo tornare a vivere e lavorare”

Toti ribalta l'accusa, rispedendola al mittente: "È chi ha causato tutto questo a fare davvero campagna elettorale sulla pelle dei liguri"

Genova. La risposta del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti alle dichiarazioni del ministro Paola De Micheli sull’atteggiamento di Toti nei confronti dei lavori di manutenzione della rete autostradale ligure (“Toti fa campagna elettorale”) ieri a margine della ripresa dei lavori per il nodo ferroviario di Genova è arrivata in serata: “Campagna elettorale? Noi vogliamo semplicemente ricominciare a vivere, a lavorare, a crescere dopo una primavera di chiusura forzata. Venga a vivere e lavorare in Liguria per una sola settimana il ministro De Micheli, e poi vediamo se avrà ancora voglia di declassare a propaganda le giuste proteste di un intero territorio”.

Toti punta il dito contro il ministero: “All’indomani di un lockdown che ha provato duramente tutte le sue attività economiche, la Liguria ha dovuto subire prima il danno di pianificazioni incomprensibili, e oggi anche la beffa di un ministro che viene qui a negare la realtà, ad alzare spallucce di fronte a una protesta che più chiara e netta non poteva essere. I liguri tutte le mattine devono lottare contro un caos causato da incompetenza e irresponsabilità di ministero e concessionario: devono lottare per andare al lavoro, per tutte le loro normali esigenze di mobilità, insomma per esercitare un diritto che è stato negato a tavolino”.

Il presidente della Regione ribalta l’accusa, rispedendola al mittente: “È chi ha causato tutto questo a fare davvero campagna elettorale sulla pelle dei liguri, senza aver mai provato a dare risposte, nonostante due mesi di appelli continui”.