Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tenta di strangolare la fidanzata trascinandola verso il parapetto del balcone: arrestato per tentato omicidio

La donna, in stato di shock, è stata salvata dai poliziotti arrivati appena in tempo

Più informazioni su

Genova. Completamente ubriaco prima ha danneggiato gli arredi di una pizzeria il cui gestore si era rifiutato di servirgli da bere, poi è salito nell’appartamento della donna che frequentava da qualche tempo, nel palazzo adiacente e ha cercato di ucciderla quasi strangolandola e poi cercando di gettarla dal balcone.

E’ successo ieri sera in via Trento nel quartiere di Albaro. Il protagonista violento di questa vicende è un 44enne genovese, pregiudicato, che è stato arrestato per tentato omicidio, minacce e resistenza e denunciato per oltraggio e danneggiamento.

L’uomo, ieri sera, si è presentato completamente ubriaco presso una pizzeria di via Trento chiedendo insistentemente una birra. Al netto rifiuto del gestore, è andato su tutte le furie ed ha cominciato a colpire gli arredi del locale con calci e pugni, spintonando tutti coloro che cercavano di fermarlo.

Poi è scappato poco prima dell’arrivo della polizia. Gli agenti intervenuti hanno appreso da un avventore che l’uomo da qualche tempo frequentava una donna in uno stabile attiguo alla pizzeria e, sospettando che la donna potesse essere in pericolo, hanno raggiunto immediatamente l’appartamento.

Già dal portone si sentivano le grida della donna che chiedeva aiuto. Al sesto piano, all’interno dell’abitazione completamente a soqquadro, gli agenti hanno trovato il 44enne mentre stava trascinando la fidanzata, ferita al viso e alla testa, verso il parapetto del balcone, stringendole con forza le mani al collo.

I poliziotti sono riusciti a fermarlo e a mettere in salvo la donna in evidente stato di shock.

L’uomo, durante le fasi dell’arresto ha reagito con violenza anche nei confronti degli agenti, colpendoli e minacciandoli di morte.