Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Staglieno, donna attaccata dai cinghiali sotto casa. D’Avolio: “Situazione insostenibile”

Dopo la passeggiata con il cane, la carica alle spalle

Genova. Una botta improvvisa, poi la caduta in terra e la fuga precipitosa dal branco di cinghiali “in transito” poco lontano dai palazzi. Questa la brutta avventura capitata ad una donna genovese, che questa mattina ha avuto un incontro decisamente ravvicinato con un gruppo di ungulati adulti, praticamente sotto casa.

La donna, Paola Santostefano, residente in via Monte Nero, sulle alture di Staglieno, tornava da un giro con il proprio cane, un rottweiler, quando all’improvviso si è sentita travolgere alla spalle: “Appena mi sono resa conto di quello che stava succedendo ho capito che si trattava di cinghiali – spiega – e per fortuna che il mio cane, perfettamente addestrato, non ha reagito su mio comando, evitando di peggiorare la situazione”.

Una brutta avventura che è finita “solo” con qualche graffio ad una gamba, ma senza ferite di rilievo: “E’ andata bane – commenta – oramai gli incontri sono praticamente quotidiani e la convivenza non è più possibile”.

“La situazione è diventata insostenibile – spiega il presidente del Municipio IV Media Val Bisagno Roberto D’Avolio – riceviamo segnalazioni ogni giorni, tra cassonetti ribaltati e presenze di famiglie di cinghiali tra le case e per le strade dei nostri quartieri. E soprattutto nei giardini pubblici: la situazione sta diventando veramente pericolosa per l’incolumità pubblica“. Il presidente di municipio ha quindi proceduto a segnalare questa situazione all’assessore di riferimento, Matteo Campora.