Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri Levante ancora una volta nella lista dei “Comuni ciclabili”

Più informazioni su

Sestri Levante. Sestri Levante si riconferma, per il terzo anno consecutivo, un’isola felice per i ciclisti. Si è svolta in Abruzzo, a Pineto in provincia di Teramo, primo comune italiano ad aderire a FIAB ComuniCiclabili, la cerimonia ufficiale di consegna del premio per i Comuni Ciclabili che ha visto la città delle Due Baie ancora una volta nella lista dei 136 Comuni italiani che offrono un ottimo grado di ciclabilità e attenzione alle politiche relative alla mobilità sostenibile.

Comuni Ciclabili è una iniziativa che misura e attesta il grado di ciclabilità dei Comuni italiani ma anche un autorevole strumento di informazione per il cicloturismo, una delle tipologie di vacanza emergenti. Si tratta di un progetto che accompagna e premia le amministrazioni locali nello sviluppo delle politiche bike-friendly e di una mobilità sostenibile valutandone il grado di ciclabilità attraverso quattro parametri: infrastrutture urbane, cicloturismo, governance e comunicazione & promozione. FIAB attribuisce un punteggio (da 1 il minimo a 5 il massimo) espresso in bike-smile, riportati sulla bandiera gialla simbolo di ComuniCiclabili.

Il riconoscimento è stato conferito a Sestri Levante per la presenza di 5 km di piste ciclabili che percorrono la città e che si uniscono alla presenza di 8 strutture “albergabici”, attrezzate cioè per il ricovero delle biciclette o il loro eventuale noleggio, e di un servizio di bike sharing disponibile sia per i cittadini che per chi visita la città a cura di Mediaterraneo Servizi, società in house del Comune, che offre una flotta di quaranta biciclette distribuite nelle sette ciclostazioni presenti sul territorio. Un servizio oggetto di recente miglioramento relativo in particolare alle e-bike noleggiabili attraverso la nuova app BiciinCittà disponibile per Iphone ed Android per gestire tutto il processo dall’acquisto dell’abbonamento fino allo sgancio della bicicletta.

Sono poi numerose le iniziative e le manifestazioni attraverso le quali il Comune di Sestri Levante, spesso con la preziosa collaborazione di FIAB Tigullio Vivinbici, si fa promotore di una mobilità più sostenibile, tra cui Bimbinbici, il servizio Bicibus con 3 linee attive, l’adesione a manifestazioni su due ruote come la Settimana Europea della Mobilità, il recupero delle biciclette usate al Mercato del Riuso, la Ciclofficina, quest’ultima gestita direttamente dall’associazione Vivinbici che organizza anche numerose gite fuori porta che prevedono l’utilizzo della bicicletta, tra cui Pedala col MuSeL, giornate di educazione stradale nelle scuole ed escursioni lungo la Via delle Ville e la Via dei frantoi.

Per una città sempre più vivibile e a misura d’uomo (e di bambino), inoltre, l’Amministrazione ha istituito la pedonalizzazione di lungomare Descalzo, nel tratto compreso tra l’intersezione con viale Mazzini e l’intersezione con via Milano, dal 1 luglio 2020 al 31 agosto 2020, tutti i giorni dalle 18.00 alle 06.00 del giorno successivo, sia per questioni legate alla sicurezza che alla vivibilità degli spazi, ampliando al tempo stesso la concessione dell’occupazione di suolo pubblico alle attività di ristorazione e lo spostamento del mercatino che di solito di svolgeva in via Asilo Maria Teresa proprio su lungomare Descalzo. Una decisione a cui ha fatto seguito anche l’istituzione di una nuova “zona 30” che coinvolge non solo lungomare Descalzo, ma anche lungomare Vittorio Veneto, viale Rimembranza, via Pilade Queirolo e piazzale Marinai d’Italia e la relativa viabilità interna.

«La sostenibilità ambientale è un tema da sempre prioritario per l’Amministrazione e che riveste una importanza strategica per il futuro del mondo che vogliamo lasciare in eredità alle future generazioni – dichiara la Sindaca Valentina Ghio -. Il riconoscimento della Bandiera Gialla dei Comuni ciclabili è una notizia che accogliamo con enorme soddisfazione, in quanto attesta la correttezza del percorso, concreto ed effettivo, che Sestri Levante sta facendo nella direzione del rispetto e della tutela del nostro ecosistema, anche dal punto di vista turistico».