Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Scontri Corvetto, per i manifestanti accusati di travisamento sanzioni da oltre 9 mila euro

Si tratta di decreti penali di condanna, per altri 50 si va verso il processo

Più informazioni su

Genova. Alcuni decreti penali di condanna sono stati recapitati ad altrettanti manifestanti che il 23 maggio 2019 hanno partecipato alla manifestazione in piazza Corvetto contro il comizio di Casapound. A darne notizia una nota di Rifondazione comunista.

Si tratta di antifascisti accusati di travisamento, che sono stati condannati pagare da 9.350 euro a 9.500 euro. Le sanzioni che arrivano dalla conversione pecuniaria di una condanna penale (il reato andava da uno a due anni, pene raddoppiate con il decreto sicurezza bis) sono in realtà sospese per quanti hanno avuto la condizionale.

La scelta dei legali sarà probabilmente quella di presentare opposizione alla condanna e quindi di affrontare il processo visto che molti manifestanti quel giorno indossarono fazzoletti per proteggersi dal fitto lancio di lacrimogeni partito dopo che un gruppo di manifestanti aveva cercato di avvicinarsi al fortino delle forze dell’ordine a protezione del comizio del partito neofascista.

“Le motivazioni di queste sanzioni oltre a essere spropositate – dice Rifondazione in una nota – sono davvero surreali. Se per ripararsi con un semplice fazzoletto dai lacrimogeni e i fumogeni si sanziona con una pena di oltre 9.000 euro, siamo proprio messi male. È evidente che queste iniziative hanno il solo intento di indebolire e scoraggiare il movimento di Genova Antifascista. Però vorremmo ricordare a tutt☆ che non saranno queste iniziative a far recedere gli/le antifascisti/e genovesi”.

La maggior parte dei manifestanti indagati per i fatti di piazza del 23 maggio, 50 in tutto, accusati oltre che di travisamento a vario titolo anche di resistenza, accensione di fumogeni, lancio di oggetti pericolosi, ha ricevuto invece l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, ma la data dell’udienza non è ancora stata fissata.