Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Scomparso nel nulla da tre giorni, uomo trovato morto nella sua auto in Valbisagno

La telefonata alla madre, poi nessuna notizia e l'appello disperato dei familiari. Lascia due bambini

Più informazioni su

Genova. È stato trovato morto ieri pomeriggio l’uomo scomparso a Genova dal 23 luglio. Il corpo senza vita è stato notato da un passante all’interno della sua Honda Jazz azzurra, regolarmente parcheggiata in via di Pino, sulle alture della Valbisagno. Sul posto è intervenuta la polizia che stava conducendo le ricerche insieme ai carabinieri.

Divorziato dalla moglie e padre di due bambini, aveva 48 anni e abitava a Quezzi. Erano stati gli amici e i familiari, tra cui il fratello di dieci anni più grande, a dare l’allarme iniziando a diffondere numerosi appelli sui social e affiggendo manifesti presso i distributori di benzina della zona, dopo aver avvertito le forze dell’ordine. Uno degli ultimi contatti della cella telefonica risultava nei pressi di Bavari.

Ancora da chiarire la dinamica dell’accaduto, ma tra le ipotesi al vaglio c’è soprattutto quella del suicidio o un malore. Sul corpo non sono stati trovati segni di violenze o traumi che possano far pensare a un’aggressione o un incidente. L’uomo si era allontanato senza avvertire nessuno e l’ultima telefonata l’aveva fatta alla madre per sincerarsi che stesse bene.

Ora il corpo si trova all’ospedale San Martino per le procedure di riconoscimento da parte dei parenti. Nelle prossime ore sarà messo a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’autopsia.