Petizione

Sanità, raccolta firme dei malati oncologici: “No alla riorganizzazione del San Martino”

"L’intera unità operativa sia riportata alla situazione precedente alla pandemia di Covid-19 e possibilmente potenziata in quantità di posti letto"

Generica

Genova. Sono 149 firme di pazienti e cittadini che, direttamente interessati o parenti di persone malate, si trovano a dover utilizzare l’unità operativa di Oncologia 1 di Patologie complesse del policlinico San Martino. Le hanno raccolte in pochi giorni, preoccupati dei cambiamenti che riguardano la struttura.

“Abbiamo appreso dai media la permanenza definitiva del day hospital oncologico presso la sede dell’Ist, nonché la riduzione dei posti letto del reparto, già effettuata – da 10 posti letto a 6 – durante il periodo Covid-19”.

I parenti e i pazienti esprimono “forte disappunto in merito alla nuova ipotesi di riorganizzazione, che riteniamo particolarmente penalizzante e insostenibile per i pazienti oncologici complessi”.

Con la petizione, inviata alla direzione dell’ospedale policlinico e alle istituzioni, si chiede pertanto che “l’intera unità operativa sia riportata alla situazione precedente alla pandemia di Covid-19 e possibilmente potenziata in quantità di posti letto”.

Più informazioni
leggi anche
polo emato oncologico
Sanità
Consiglio comunale, votato all’unanimità odg su oncologia del San Martino