Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria ancora vincente: altri tre gol al Cagliari risultati fotogallery

Gabbiadini e una doppietta di Bonazzoli stendono i sardi, che non hanno mai impensierito la squadra di Ranieri

Genova. Una Sampdoria convincente liquida il Cagliari ormai senza più motivazioni con un 3-0 meritato. Risultato mai in discussione, con l’1-0 segnato già all’ottavo minuto. Di Gabbiadini e Bonazzoli (per lui una doppietta) le reti che consentono un ulteriore passo verso un finale di campionato più tranquillo. Jankto autore di due assist. Da segnalare anche il ritorno di Quagliarella sul campo: per lui 20 minuti di partita.

Primo tempo. Un 4-4-2 per la Sampdoria, con Jankto dal primo minuto che sta molto largo e quasi a supporto delle due punte Gabbiadini e Bonazzoli. Cagliari che invece si schiera con un 3-5-2 inserendo Ragatzu a fianco di Simeone.

Strette di mano e abbracci tra Zenga e Ranieri prima del fischio d’inizio.

Partita che comincia in discesa per i blucerchiati, già in vantaggio all’8′, sfruttando un’indecisione dei difensori del Cagliari: Jankto fa un’intelligente sponda di testa per Gabbiadini che al centro dell’area deve solo appoggiare in rete sempre di testa.

Ranieri guida i suoi uomini con telecomando, dettando i tempi dell’uscita sul portatore di palla e quello più in difficoltà sembra Jankto: sulla fascia deve rintuzzare le sortite di Nandez. Proprio lui prova un gran tiro al 14′, ma Yoshida si immola, respingendo con la coscia. La Sampdoria copre bene gli spazi e il Cagliari, pur facendo un discreto possesso palla, non riesce a essere incisivo e creare occasioni da rete.

È invece la Sampdoria ad andare nuovamente vicina al gol con Linetty che si libera e ci prova dalla lunetta, ma la palla termina sopra la traversa (27′).

Il Cagliari, pur aumentando la pressione, resta privo di soluzioni che possano impensierire questa Sampdoria. La squadra di Ranieri cinicamente raddoppia sfruttando gli spazi con Bonazzoli, che sulla trequarti ha tempo di fare diversi metri centralmente, trafiggendo Cragno, apparso un po’ in ritardo nel tuffarsi (40′).

Secondo tempo. Si ricomincia con il Cagliari che inserisce Joao Pedro e Pereiro per Ragatzu e Ionita, ma è la Samp a siglare il tris ancora con Bonazzoli che si allunga bene infilando d’esterno al volo un cross sul secondo palo di Jankto.

Altri cambi, tra cui l’ingresso di Quagliarella al posto di Bonazzoli (69′) in una partita che non ha più molto da dire. Il Cagliari prova a riaprire il match con i nuovi entrati e vive il suo momento migliore attorno alla mezz’ora della ripresa: prima Pereiro prova il diagonale, Audero è superato, ma ci pensa Augello a respingere (77′). Due minuti dopo Audero si guadagna la pagnotta smanacciando sopra la traversa con un colpo di reni una girata velenosa di Joao Pedro.

Nel finale per poco Depaoli non azzoppa Quagliarella intervenendo duro involontariamente sul proprio compagno di squadra, che accusa il colpo alla caviglia destra.

Con questi tre punti la Sampdoria raggiunge quota 38, mettendo un altro tassello importante per la salvezza. Menzione speciale, davvero, per mister Ranieri, che per tutta la partita ha incitato e parlato ai suoi dando una grande sicurezza agli 11 in campo.

Sampdoria-Cagliari 3-0

Reti: 8′ Gabbiadini; 41′ Bonazzoli; 53′ Bonazzoli

Sampdoria: Audero, Depaoli Yoshida, Colley, Augello, Linetty (69′ Bereszynski), Thorsby, Ekdal, Jankto, Gabbiadini (69′ Bertolacci), Bonazzoli (69′ Quagliarella).

A disposizione: Seculin, Chabot, Ramirez, Askildsen, La Gumina, Maroni, Leris, Murru, D’Amico.

Allenatore: Ranieri

Cagliari: Cragno, Walukiewicz (57′ Faragò), Pisacane, Carboni, Nandez, Birsa (77′ Mattiello), Rog, Ionita (46′ Pereiro), Lykogiannis, Simeone (77′ Paloschi), Ragatzu (46′ Pereiro).

A disposizione: Rafael, Ciocci, Klavan, Ceppitelli, Lombardi, Ladinetti.

Allenatore: Zenga

Arbitro: Pairetto di Nichelino

Ammoniti: Ionita, Rog (C)