Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Saldi estivi in Liguria al via il 1 agosto, Ascom: “Le famiglie spenderanno il 40% in meno”

Parcheggi gratis sabato a Genova e occupazione suolo pubblico gratuita per esporre la merce all'aperto

Più informazioni su

Genova. Le primissime sono state Sicilia e Calabria, seguite qualche giorno fa dalla Campania il 25 luglio, con un cambio di data in corsa, anticipano il via tre regioni: Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Piemonte. Il resto d’Italia – tra cui la Liguria – attende il primo agosto. Sono i saldi “impazziti” al tempo del covid.

Secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio, quest’anno per l’acquisto di capi scontati ogni famiglia spenderà oltre il 40% in meno, in media 135 euro – meno di 60 euro pro capite – per un valore complessivo intorno ai 2,1 miliardi di euro.

Per Gianni Prazzoli, Presidente Federmoda Confcommercio Genova, “I saldi, seppur imbrigliati dalle restrizioni economiche e dalle mascherine, rappresentano sempre un rito collettivo che, anche in tempi di Covid-19, risponde alle attese dei consumatori, se non altro per trovare il piacere dell’affare e della soddisfazione di un desiderio o per semplice gratificazione dopo un lungo periodo di rinunce”.

“I consumi post lockdown – prosegue Prazzoli – non sono ancora ripartiti, per la situazione generale di incertezza che porta il privato a risparmiare ancora di più. Inoltre la situazione inaccettabile del traffico autostradale nella nostra Regione non aiuta certamente alla ripartenza dell’economia. Per far ripartire il settore dobbiamo trovare sinergie e collaborazioni, anche per permettere ai nostri centri di rivivere e dare maggior fiducia alle persone affinché acquistino nei negozi di prossimità”.

Gli fa eco Manuela Carena, vice presidente vicario Federmoda Confcommercio: “Sì, il momento è difficile e incerto ma cerchiamo di lavorare alacremente come associazione affinché possano continuare a lavorare e ad animare i nostri centri ed in merito, a seguito di un sondaggio effettuato presso i nostri associati, è emerso un dato interessante ovvero la volontà di tenere la data di inizio di questi saldi il 1 agosto nonostante l’improvvisa decisione di anticipo di Lombardia e Piemonte, questo pensiero fa ben sperare su un’inversione di tendenza verso gli acquisti sotto casa rispetto ai grandi centri o Outlet”.

Prosegue Carena “ringraziamo il Comune di Genova che, su richiesta di Federmoda Confcommercio Genova, ha deliberato la gratuità dei posteggi aree blu e APCOA per il sabato 1 e la Domenica 2 agosto, inoltre la concessione del suolo pubblico gratuita per chi volesse esporre la merce al di fuori dei locali commerciali per tutta la durata dei saldi”.