Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regionali Liguria, Italia in Comune vira su Sansa e sprona Massardo a fare un passo indietro

Al momento sembrano confermare l'idea di candidare Massardo Italia Viva e Alleanza Civica

Genova. Italia in Comune, il partito fondato dall’ex grillino Pizzarotti, era una delle forze che in queste settimane si erano schierate in maniera convinta con l’ex preside della Facoltà di Ingegneria Aristide Massardo come possibile candidato dell’alleanza giallorossa alle regione.

In queste ore però, anche grazie all’opera diplomatica iniziata da Ferruccio Sansa nei confronti dei “Sansa-scettici”, sono arrivati i primi risultati. La coordinatrice regionale Cristina Bicceri ha inviato quindi una lettera aperta, indirizzata a Massardo, in cui gli chiede di schierarsi a fianco del giornalista per convogliare le energie nella sfida contro Toti.

Al momento sembrano confermare l’idea di candidare Massardo Italia Viva e Alleanza Civica (Merella e Forcieri). Ancora non pervenuti Demos e Centro Democratico. La decisione si prenderà questa sera durante una riunione del “terzo polo”. Non solo: Raffaella Paita ha inviato nelle ultime ore un invito a una conferenza stampa che si terrà domani, sabato 18 luglio, a Genova con la presenza del vice presidente della Camera e coordinatore nazionale di Italia Viva Ettore Rosato “per discutere con voi di elezioni amministrative regionali”.

Ecco il testo della lettera a Massardo di Italia in Comune:

“Abbiamo fin dalla tua discesa in campo, molti mesi fa, condiviso la visione che hai proposto di una Liguria diversa, più dinamica, inclusiva, solidale, forte. Ed abbiamo condiviso il senso del tuo impegno a disposizione di una coalizione ampia, in grado di contrapporre alle vuote esternazioni populiste e sovraniste un programma serio a favore dei nostri concittadini.

Come sai avremmo voluto che il nome chiamato a rappresentare la coalizione nel confronto con il candidato del centro destra fosse stato il tuo e ci siamo impegnati in questo senso, senza risparmiarci, convinti come siamo, che avresti potuto portare alla coalizione la tua competenza, la tua trasparenza, il tuo peso anche a livello europeo. Insieme a noi anche altre formazioni politiche si sono spese con pari impegno e con le stesse motivazioni.

La candidatura di Ferruccio Sansa non fa venire meno, secondo noi, le motivazioni che ci hanno spinto a sostenerti, anzi, per assurdo, le rafforza, poiché la Liguria ha bisogno di quel valor aggiunto che tu potresti portare, anche a fianco del candidato scelto ed alla guida di una tua lista, all’interno di quello che è la tua naturale collocazione: il centrosinistra.

Per questo vogliamo fare appello alla tua sensibilità e disponibilità per schierarti a fianco ed a sostegno di Ferruccio Sansa e di tutto il centrosinistra, lavorando per contribuire fattivamente a superare le difficoltà che negli ultimi mesi e nelle ultime ore abbiamo vissuto, anche con momenti gravi, dolorosi, e che hanno messo in evidenza la assoluta necessità della presenza di personalità, come la tua, in grado di unire le varie anime di questa difficile allenza.

Ed analogo appello vogliamo lanciarlo verso chi, oggi, potrebbe cedere alle lusinghe di un ipotetico, ma poco comprensibile, vista la legge elettorale regionale, terzo polo. Siamo certi che terrai nel debito conto quanto scriviamo e siamo certi che continuerai a spenderti per non condannare per altri cinque anni la nostra regione ad un declino economico, sociale, culturale.

Non ti mancherà il nostro sostegno, non ti mancherà il nostro appoggio nella campagna elettorale che ci aspetta nel poco tempo rimasto, insieme a tutte le altre formazioni progressiste che vorranno consolidare l’alleanza così faticosamente realizzata”.