Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rapallo, dopo quasi un anno la Procura di Genova dissequestra la spiaggia del Castello

Il 3 agosto del 2019 un 17enne in vacanza era rimasto folgorato e si era salvato solo grazie al defibrillatore

Rapallo. A oltre 11 mesi dall’episodio che era quasi costato la vita a un ragazzo di 17 anni in vacanza con la famiglia la Procura di Genova ha disposto il dissequestro della spiaggia dell’Antico Castello sul Mare di Rapallo.

Il 3 agosto 2019 il ragazzo era rimasto fulminato ed era andato in arresto cardiaco dopo avere toccato una lampada collegata all’impianto elettrico presente sulla spiaggia del Castello. A salvarlo si era salvato salvato anche grazie al defibrillatore presente vicino al Castello.

I genitori avevano subito sporto denuncia, e la procura aveva aperto un fascicolo che vede indagati per lesioni colpose.

“Sono lieto del provvedimento che ci è stato comunicato stamane – commenta il sindaco Carlo Bagnasco – Naturalmente, da subito la nostra principale preoccupazione era rivolta alle condizioni del ragazzo protagonista dello spiacevole episodio: apprendere che fosse fuori pericolo è stata la notizia più bella. Ringrazio le forze dell’ordine, che mi hanno tempestivamente avvisato dell’emanazione del provvedimento”.

Restano sotto sequestro l’immobile (l’Antico Castello) e l’attigua scogliera. «”In conseguenza al dissequestro – spiega Filippo Lasinio, assessore ai Lavori Pubblici – sono stati disposti tempestivi interventi di pulizia e manutenzione straordinaria della spiaggia per metterla in sicurezza e renderla fruibile nel più breve tempo possibile a cura del consigliere al Demanio marittimo Fabio Proietto». Verrà emessa un’ordinanza sindacale che dispone la chiusura del spiaggia per il tempo necessario all’esecuzione degli interventi di pulizia e manutenzione”.
.