Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nuovo ponte Genova San Giorgio, Bucci: “Quella del 3 non sarà un’inaugurazione finta”

Servono 36 ore per togliere sedie e allestimenti che saranno montati per la cerimonia, ma potrebbero bastarne meno

Più informazioni su

Genova. Trentasei ore serviranno alla struttura commissariale per smontare le strutture che saranno allestite per l’inaugurazione del ponte Genova-San Giorgio, fissata per il 3 agosto alle 18.30.

Per questo il ponte sarà effettivamente aperto alle auto solo la mattina del 5 agosto o, se si riuscirà a velocizzare lo smontaggio, addirittura nel corso della giornata del 4. “Quello che voglio precisare – dice il sindaco di Genova e commissario alla ricostruzione Marco Bucci – è che se facciamo l’inaugurazione è perché tutte le parti, amministrativa, burocratica e tecnica, sono completate. Quindi quella del 3 agosto non sarà una finta inaugurazione”.

Quello che occorrerò fare a partire dalla fine della cerimonia inaugurale sarà rimuovere per esempio circa 800 sedie e le altre strutture di allestimento temporaneo: “Abbiamo calcolato circa 36 ore per queste operazioni – ha chiarito Bucci – se riusciamo a fare tutto in 12 ore il ponte potrebbe essere percorribile anche il 4 agosto”.

Circa la possibilità che ci possano essere sorprese negative e magari improvvisi ritardi per i lavori che riguardano la galleria di Coronata a ponente e l’elicoidale a levante, il sindaco ha escluso categoricamente l’ipotesi: “Assolutamente no – ha detto Bucci – altrimenti mi farò sentire con Aspi”.