Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nell’estate di Voltri il grande cantiere per la piscina, la nuova “Mameli” vedrà la luce nel 2022 fotogallery

Sopralluogo di Comune e Regione al cantiere. Progetto ricalibrato per rendere più sicure le fondazioni e per adeguare l'impianto a gare nazionali

Genova. Il rumore delle ruspe e dei cannoni che sparano acqua è il sottofondo dell’estate per la spiaggia di Voltri. Un piccolo disagio che però rappresenta un futuro di sport e riqualificazione. Procedono a spron battuto i lavori di realizzazione della nuova piscina Nicola Mameli, che sorgerà sui resti di quella storica.

Oggi sopralluogo in cantiere per l’assessore comunale ai lavori pubblici Pietro Piciocchi, raggiunto dal presidente della Regione Giovanni Toti, dall’assessore regionale allo Sport Ilaria Cavo e dal presidente del municipio ponente Claudio Chiarotti.

Il cantiere della piscina Nicola Mameli a Voltri è stato aperto a febbraio. I lavori, come altri, stoppati a causa Covid, sono ripresi e si concluderanno nella primavera del 2022, consentiranno l’omologazione Coni dell’impianto per ospitare gare di pallanuoto di A1 maschile e gare di nuoto nazionali sui 25 metri. L’intervento è finanziato per un ammontare di 3 milioni e 600 mila euro con i fondi assegnati dal patto per la città di Genova. L’adeguamento delle fondazioni – il progetto originario era ante-mareggiata – e le modifiche apportate ai fini dell’omologazione hanno comportato una maggiore spesa di 1.050.000 euro. Per coprirlo sarà attivato un mutuo con l’Istituto del credito sportivo.

In questa fase è in corso la demolizione dei bordi della vecchia piscina, per aumentare leggermente le dimensioni della futura vasca e con il consolidamento del terreno di fondazione. Eseguito il consolidamento potranno essere avviate le strutture in elevazione.

Piciocchi e Toti si sono anche soffermati sulla passeggiata che guarda alla spiaggia di Voltri, frequentata ma mai veramente affollata. Regione Liguria, dopo la mareggiata che aveva distrutto la passeggiata, ha permesso il recupero del lungomare con lo stanziamento 1,5 milioni di euro di fondi di protezione civile.

I lavori nella Passeggiata di Voltri – eseguiti da Aster e finanziati interamente dalla Regione Liguria – sono consistiti nel ripristino della parte pedonale, nella demolizione di un muro anti-onda pericolante nello smaltimento dei tronchi e materiale depositato sulla spiaggia, nel ripascimento della spiaggia stessa e nell’eliminazione di parte della barra a mare con il ripristino della defluenza del torrente Leira.

“Nonostante l’emergenza Covid l’amministrazione comunale sta cercando di rispettare il cronoprogramma per realizzare gli interventi che non soltanto la cittadinanza del ponente cittadino attendeva da tempo – dice ai lavori pubblici Piciocchi – si tratta di opere importanti che trasformeranno la piscina “Nicola Mameli” in un centro sportivo all’avanguardia che potrà essere utilizzato dai cittadini e dalle società per le attività agonistiche”.

“All’intervento su Voltri – afferma il presidente Toti – si aggiunge il consistente contributo deciso dalla Giunta regionale, che andremo a deliberare nei prossimi giorni, per riqualificare la ex piscina di Multedo, la Nico Sapio, a cui daremo un contributo di 4 milioni di euro a valere sul Fondo strategico regionale. Risorse importanti che serviranno a riqualificare anche l’area circostante e a trasformare la piscina in un impianto polisportivo”.