Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nelle stazioni di Arenzano e Pegli un nuovo servizio per aiutare i disabili a salire sul treno

A regime, in questi due impianti, il servizio gratuito sarà prenotabile con 12 ore di anticipo

Più informazioni su

Genova. Aumentano i servizi per i disabili nelle stazioni ferroviarie di Arenzano e Genova Pegli. Grazie al servizio di assistenza delle Sale Blu potranno richiedere l’ausilio di operatori, che li assisteranno nella fase di salita o discesa dal treno e nei percorsi dell’area della stazione.

A regime, in questi due impianti, il servizio gratuito sarà prenotabile con 12 ore di anticipo attraverso le 14 Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) con sede nelle principali stazioni italiane.

In questo periodo, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, sono in vigore norme più restrittive per cui il preavviso necessario è stato innalzato a 24 ore.

Le Sale Blu possono essere contattate telefonicamente al numero verde gratuito 800.90.60.60 (raggiungibile da telefono fisso), al numero nazionale a tariffazione ordinaria 02.32.32.32 (raggiungibile da telefono fisso e mobile) o tramite l’indirizzo mail della sede prescelta (per la Liguria salablu.genova@rfi.it).

Inoltre attraverso il portale Sala Blu on line – registrando i propri dati anagrafici, i contatti e le specifiche esigenze di viaggio – è possibile richiedere l’assistenza direttamente dal web. Maggiori informazioni su www.rfi.it nella sezione Accessibilità stazioni.

Con l’inserimento di Arenzano e Genova Pegli le stazioni liguri in cui è attivo il servizio PRM salgono a 21:  Alassio, Albenga, Chiavari, Finale Ligure Marina, Genova Brignole, Genova Piazza Principe, Genova Piazza Principe Sotterranea, Genova Sestri Ponente Aereoporto, Imperia, La Spezia Centrale, Loano, Pietra Ligure, Rapallo, S.Margherita Ligure Portofino, Sanremo, Sarzana, Savona, Sestri Levante, Ventimiglia e, appunto, Arenzano e Genova Pegli.

Parallelamente prosegue il programma di interventi di natura strutturale e tecnologica che RFI sta gradualmente portando avanti in tutte le proprie stazioni, con l’obiettivo di eliminare le barriere architettoniche e assicurare a tutti i viaggiatori la completa autonomia negli spostamenti.