Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mobilità sostenibile, il Comune di Genova apre uno sportello per informazioni e proposte

Ha sede al Matitone. fornirà informazioni su contributi e incentivi ma servirà anche a mettere in rete Tursi con le associazioni che si occupano di mobilità dolce

Più informazioni su

Genova. Il Comune di Genova ha istituito un ufficio dedicato alla mobilità urbana sostenibile.

Si chiama Smart mobility ed è una struttura articolata e trasversale, di supporto e sostegno per tutte le politiche di mobilità sostenibile e leggera.

L’ufficio, che si occupa di biciclette e di tutte le altre le forme di mobilità “green” (monopattini, pedoni, cargo-bike e così via), ha la propria sede al Matitone.

Qui uno sportello, con funzione di raccolta e gestione delle voci della collettività, sia in forma individuale che associata, accoglierà su appuntamento i cittadini e le associazioni che ne faranno richiesta.

Lo sportello risponderà anche a necessità pratiche (informazioni sull’erogazione di contributi, incentivi, controlli sull’installazione delle colonnine di ricarica per mezzi elettrici, richiesta aree attrezzate per la sosta delle bici, segnaletica, partecipazione a bandi e così via) in tema di mobilità, sia a livello cittadino che nazionale (nuove regolamentazioni, nuove norme), quale punto informativo e di promozione.

Il responsabile dell’Ufficio Smart Mobility è il professor Enrico Musso, ordinario di Economia dei trasporti nell’università di Genova e coordinatore della mobilità urbana sostenibile del Comune di Genova.

Da oggi sono attivi un banner sulla homepage del sito del Comune di Genova e l’indirizzo e-mail smartmobility@comune.genova.it, a cui ci si potrà rivolgere per avere informazioni e fare proposte sui temi della mobilità sostenibile.

Entro fine luglio sarà convocato un incontro a cui parteciperanno le 40 associazioni di Genova Rete Sostenibile che, insieme all’Amministrazione, intendono rafforzare il modello di mobilità urbana attorno a trasporto pubblico, viabilità ciclabile e pedonale, micromobilità.

Inoltre, saranno organizzate riunioni periodiche con i rappresentanti di Genova Rete Sostenibile nell’ottica di un dialogo sempre più efficace e strutturato.

Tra le misure in fase di implementazione già concordate con le associazioni spicca la pubblicazione sul sito internet del Comune di alcune FAQ (Frequently Asked Questions) per rispondere alle domande più comuni sui temi connessi alla mobilità urbana.