Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Maxi rissa a Santa Margherita, due giovanissimi denunciati per istigazione a delinquere

I fatti risalgono all'inizio del mese quando due gruppi di giovanissimi, uno di locali e uno di Milano si sono affrontati in strada

Più informazioni su

Santa Margherita. Un 21enne romano ed un 18enne di Lavagna, entrambi residenti nel levante genovese sono stati denunciati dalla polizia per istigazione a delinquere.

Al 21enne è stato anche avviato il procedimento per l’emissione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Santa Margherita.

I fatti si riferiscono alla sera del 1 luglio e la notte tra il 2 e il 3 quando due corposi gruppi di adolescenti, uno giunto per vacanza da Milano e l’altro della zona, hanno turbato l’Ordine e la Sicurezza Pubblica a Santa Margherita fronteggiandosi con violenza, in mezzo alla gente nella zona centrale della movida.
Dai racconti dei testimoni ma soprattutto dai numerosi video, girati dagli astanti e dai coinvolti e divenuti ormai virali su Facebook e Instagram, gli agenti del commissariato di Rapallo hanno ricostruito gli avvenimenti e sono giunti al rintraccio di due degli artefici dei fatti occorsi.

A seguito di un gavettone che il gruppo di Milano avrebbe fatto ad alcuni amici dei due indagati è cominciata una rivalità tra i due gruppi, che dopo diversi incontri caratterizzati da sfide e provocazioni, anche sui social, sono infine giunti allo scontro fisico, provocando sgomento nella cittadinanza.

Il 21enne e il 18enne sono stati denunciati per aver inviato sul profilo social del leader della fazione milanese, un noto artista trap, un invito a raggiungere il loro gruppo a Rapallo per affrontarsi.

Visto che il video messaggio non aveva raccolto adesione da parte dei milanesi, i giovani “locali” si erano recati numerosi sotto l’abitazione del gruppo rivale, dando luogo ai già noti fatti di via Palestro a Santa Margherita Ligure con la devastazione di dehors e fioriere della via.

Proprio a seguito dei di quanto avvenuto nelle scorse settimane, ieri sera gli agenti del commissariato di Rapallo, in divisa ed in borghese, insieme a 3 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Liguria, a 10 unità del VI Reparto Mobile, a 2 pattuglie dei carabinieri una del Nucleo Ispettorato Lavoro Carabinieri hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio a Santa Margherita Ligure.

Il territorio è stato presidiato con particolare attenzione alla zona del centro storico, del lungomare dove si trovano i locali della movida fino alla discoteca “ Il covo di Nord Est” e alla stazione ferroviaria. Controllate in tutto 180 persone di cui 2 denunciate per rifiuto di fornire le proprie generalità e, uno dei due, anche per resistenza.
I carabinieri hanno controllato due locali e 43 persone, di cui 2 sono state sanzionate in via amministrativa.
I controlli si sono protratti fino alle 02,30 di notte