Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Amis-Admo conferma Alessandro Matalone: sarà la sua prima Serie B

Gioca nel ruolo di centrale, è nato nel 1984

Lavagna. Alessandro Matalone è stato confermato a far parte del gruppo con il quale è stato protagonista di diversi campionati.

Ruolo centrale, classe 1984, 193 centimetri di altezza; cestista all’origine, ha iniziato la sua carriera pallavolistica all’età di 21 anni, prima come giocatore amatoriale nel Csi, quindi come giocatore agonista prima nella Società Sportiva Villaggio Volley, quindi dalla stagione 2008/2009 nella Scuola Federale di Pallavolo Amis-Admo, con una piccola parentesi di due anni nel Villaggio Volley, ottenendo soddisfacenti risultati nei campionati di categoria disputati.

“In un gruppo di giovani, ma comunque molto unito – dichiara -, ho cercato di portare in campo la mia esperienza quando sono stato chiamato in campo: fino al momento del lockdown è stata una stagione comunque positiva e sono riuscito a ritagliarmi un po’ di spazio nonostante la concorrenza con i compagni fosse davvero agguerrita”.

“Durante l’anno – prosegue Matalone – abbiamo tutti lavorato sodo, con in testa l’obiettivo unico della promozione: con l’interruzione del campionato per l’emergenza sanitaria, tra sgomento e preoccupazione generale, a me come a tutta la squadra sono mancati gli allenamenti e il ‘clima partita’, ma nonostante la distanza e il periodo di isolamento siamo rimasti uniti. La promozione in Serie B è stata una bella sorpresa, che ha portato un sorriso in questo periodo difficile e non ha reso vani i nostri sacrifici”.

“Non ho mai partecipato ad un campionato di Serie B, sono curioso ed affascinato da questa nuova opportunità che ci è stata offerta – ammette -. Sarà una nuova sfida, nonostante sia arrivata solo a 36 anni! La competizione sarà alle stelle, perché sicuramente il livello sarà più alto. Sarà un campionato difficile, pieno di sacrifici e forse delusioni, ma speriamo anche con qualche gratificazione!”.

“L’obiettivo sarà mantenere il posto in categoria, speriamo che il nostro pubblico ci possa dare la carica giusta per affrontare ogni partita al 100% – conclude Matalone -. Lavorerò e mi impegnerò al massimo per rimanere sempre in forma e cercherò di migliorarmi per poter dare un contributo efficace alla squadra”.