Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La PSA Olympia mette a segno un colpo di alto livello: Benedetta Gatti

Una schiacciatrice con precedenti esperienze in Serie B1

Genova. Il mercato in entrata non è ancora concluso e la PSA Olympia Volley del patron Giorgio Parodi mette a segno un gran colpo per l’attacco: si tratta della schiacciatrice classe 1993 Benedetta Gatti.

Gatti muove i primi passi nel mondo della pallavolo nella sua città ad Acqui Terme partendo dal minivolley fino ad arrivare in Under 16. Dopo l’esordio in Serie C a soli 14 anni si trasferisce a Casale Monferrato dove milita in B1 per diverse stagioni. Disputa i nazionali con l’Involley Chieri in Under 18 e partecipa sia alle selezioni provinciali che a quelle regionali. Chiusa questa esperienza fa ritorno ad Acqui Terme tra B2 e B1 con l’importante investitura di capitano. All’inizio della stagione 2017/2018 Benedetta subisce un grave infortunio che la tiene fuori dai giochi per lungo tempo, ma una volta messa alle spalle questa annata sfortunata torna protagonista nella nuova avventura con la maglia di Gossolengo in Serie B2.

Un anno fa arriva l’importante chiamata della Lilliput Settimo Torinese in Serie B1, un campionato ad alto livello che al momento dello stop forzato causa Covid-19 vedeva la squadra piemontese al quarto posto in graduatoria.

Dopo Gouchon e Allasia un altro elemento di elevato livello a disposizione di coach Matteo Zanoni in vista del prossimo campionato di B1.

Ecco le prime sensazioni da giocatrice gialloblù. Conosco questa società e in passato oltre ad averci giocato contro, ne ho sentito parlare molto bene – afferma Benedetta –. Ho la fortuna di abitare molto vicino a Genova e ho preso la palla al balzo. La cosa che mi ha convinta maggiormente, scontato ma non banale, sono state le parole dell’allenatore. Fin dalla prima volta che ci siamo visti. Diciamo che è bastato poco per convincermi”.

Le impressioni sul roster. “Le nuove compagne di squadra praticamente le conosco quasi tutte, sempre da avversarie. Personalmente parlando, l’aspettativa è sempre alta, l’obiettivo è quello di fare il meglio che si può sia per se stessi, ma soprattutto per la squadra. Sono sicura che la società stia facendo il possibile per completare una rosa dignitosa”.

Gatti fissa gli obiettivi. “Come ogni sportivo in generale penso, l’obiettivo è quello di far bene e di puntare sempre al meglio. La categoria la conosco, il livello anche quest’anno è alto. Ci sarà da divertirsi e come ogni anno, non vedo l’ora di iniziare, anche se sarà un anno un po’ particolare”.