Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Genovese Boccadasse apre le sue porte, ma seguendo le regole

Guidata dal responsabile Antonio Lignani, la società riparte dai più piccoli

Più informazioni su

C’è chi ci prova. La Genovese Boccadasse tenta di ripartire dai giovani con gli Open Days delle prime settimane di luglio sui campi di via Rocche di Bavari, 44. L’evento, coordinato dal responsavile del settore giovanile Antonio Lignani, dovrà seguire norme di sicurezza anti virus. “Poche semplici regole per tutelare la salute di tutti noi, nel rispetto del distanziamento sociale. Divertiamoci rispettando le regole”. È il messaggio lanciato dalla società verderossoazzurra.

Ecco le regole indicate dalla Genovese Boccadasse per poter partecipare agli Open Days: 

1) mi porto una borsa con gli indumenti da indossare perchè a fine attività non mi faccio la doccia;

2) mi porto una maglietta di ricambio da utilizzare durante l’attività;

3) mi porto una bottiglietta d’acqua con il mio nome che userò solo io;

4) arrivo già pronto per entrare in campo indossando la mascherina;

5) i miei genitori restano fuori dell’area tecnica, ci vediamo all’uscita;

6) mi faccio misurare la temperatura, lascio un recapito telefonico di mamma o papà ed entro seguendo il percorso predisposto per non incrociare altri ragazzi in uscita;

7) non uso lo spogliatoio e lascio la borsa dove mi dice il mister;

8) mi tolgo la mascherina quando me lo dice il mister e seguo attentamente le sue indicazioni;

9) alla fine saluto tutti mi cambio, mi igienizzo bene le mani, indosso la mascherina ed esco seguendo il percorso d’uscita. Aiutiamoci tutti assieme a tutelarci da questo nemico invisibile.